Treni troppo larghi e banchine troppo strette, succede in Francia

0

Un’errore di calcolo degli ingengeri francesi che costerà caro al governo. Ammonta a 50 milioni infatti il costo dei lavori per riparare il danno. E se i cugini si mordono le mani noi non possiamo fare altro che ridere a crepapelle e consolarci, non le facciamo solo noi ste “boiate”

(MeridianaNotizie) Roma, 21 maggio 2014 – Esplodono le polemiche in Francia per un clamoroso errore di progettazione: i nuovi treni regionali sono troppo larghi e non entrano nelle stazioni. Saranno quindi necessari enormi lavori per allargare lo spazio che c’è fra i binari e le piattaforme in 1.300 stazioni francesi. I lavori costeranno complesivamenete 50 milioni di euro. Pare infatti che al momento dell’ordine gli ingegneri fancesi non abbiamo tenuto conto dello spazio che attualmente c’è fra la piattaforma e i binari.C_4_articolo_2046302__ImageGallery__imageGalleryItem_1_image

Il sottosegretario ai Trasporti, Frederic Cuviller, ha definito la vicenda «comicamente drammatica». La notizia, diffusa dal settimanale Le Canard Enchainè, è stata confermata dalle ferrovie francesi (Sncf e Rff).Le misure inadeguate riguardano 182 vagoni Ter Regiolis di Alstom e 159 Regio 2N del costruttore Bombardier, pronti per entrare in servizio regionale da ora fino a fine 2016. I lavori di allargamento e modernizzazione coinvolgeranno ora ben 1.300 binari sugli 8.700 dell’intera rete francese.

Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Cronaca

Emergenza rifiuti, Marino firma l’ordinanza: si all’uso degli impianti Co.La.Ri ma solo per 120 gg

VIDEO > Dolce solo ai bimbi ricchi, Zingaretti: scelta ignobile della Giunta M5S di Pomezia

Formaggio senza latte, vino senza uva e cioccolato senza cacao, arriva la denuncia della Coldiretti

Share.

Comments are closed.