VIDEO > Confcommercio lancia allarme lavoro nel Lazio: 45,9 % dei giovani è disoccupato

1

Secondo Nicola Zingaretti, “il Lazio è pronto ad accettare la sfida di diventare la nuova locomotiva italiana dello sviluppo e della ripresa”

(MeridianaNotizie) Roma, 7 maggio 2014 – Confcommercio – disoccupazione giovanile al 45,9 & : “I disoccupati nel Lazio hanno raggiunto le 310 mila unita con una crescita del 14.3% rispetto al 2012, ma  CONFCOMMERCIOquello che preoccupa di più è il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) che registra un nuovo record negativo, salendo nel Lazio al 45,9 %”. E’ quanto emerge da un’indagine del centro studi di Confcommercio Lazio, relativa al primo trimestre del 2014, i cui dati sono stati diffusi in occasione dell’assemblea pubblica dal titolo “Lazio, Italia, Europa”, in corso presso la sede di Confcommercio – Imprese per l’Italia. “In Italia il costo lordo di un dipendente per un’azienda è tra i più alti d’Europa, a fronte di uno stipendio netto che é invece tra i più bassi del vecchio continente”, si legge nel documento che sintetizza i risultati dell’indagine. Il differenziale tra costi e stipendi, afferma Confcommercio Lazio “ci da’ la misura dell’inefficienza e dell’inefficacia delle nostre politiche economiche”.

Confcommercio – Ogni giorno nel Lazio muoiono 90 imprese : “Ogni giorno nel Lazio chiudono oltre 90 imprese, 33 mila solo nel 2013. E le previsioni per il 2014 non lasciano intendere miglioramenti”. Sono i dati relativi al primo trimestre del 2014 diffusi dalla Confcommercio Lazio in occasione dell’assemblea pubblica dal titolo “Lazio, Italia, Europa”, in corso presso la sede di Confcommercio – Imprese per l’Italia. “Il totale delle imprCONFCOMMERCIO2ese nel Lazio é di 619.779 unità – si legge nel documento che sintetizza i risultati dell’indagine a cura del Centro studi di Confcommercio Lazio – Di queste 469.346 sono attive. In particolare nel settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio le imprese registrate al primo trimestre 2014 sono 164,056, le attive sono 140.328, le scritte 1766, le cessate 3459. Mentre, nel settore alloggio e ristorazione le imprese registrate sono 43.701, le attive 37.461, 871 le cessate e 387 iscritte”.

Confcommercio – Pil Lazio allo +0,6 % nel 2014 : “Il Pil del Lazio, nel 2014, avrà una crescita dello 0,6%, ancora troppo debole rispetto non solo rispetto ad altre regioni del Nord come Piemonte (0,9%), Lombardia (1,2%) o Emilia Romagna (1%), ma anche a molte del centro Italia come l’Umbria (0,8%) o la Toscana (0,7%)”. E’ quanto emerge da un’indagine del centro studi di Confcommercio Lazio, relativa al primo trimestre del 2014. Secondo i dati illustrati oggi dalla confederazione nel corso dell’assemblea pubblica annuale, alla presenza del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, “l’80% del pil regionale e’ costituito da micro piccole e medie imprese che lavorano nel terziario, un’area vasta che va dal commercio tradizionalmente inteso, ai servizi alla persona, dall’Ict al mondo delle professioni e molto altro”. E’ il terziario, quindi, per la confederazione delle imprese del Lazio, il settore su cui e’ necessario “investire risorse e progettualità”.

Secondo il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti “C’è un inversione di tendenza rispetto ai flussi di spesa, c’è una crescita della richiesta di credito delle Pmi e delle imprese nel Lazio rispetto agli istituti di credito, tutti segnali positivi di una voglia di tornare ad investire. Segnali, quindi, che la politica di accorciamento dei pagamenti, di investimenti diretti, sta pagando. Il Lazio – ha aggiunto – ha accettato fino in fondo la sfida di non osservare che le cose accadano, ma di diventare la nuova locomotiva italiana dello sviluppo e della ripresa. Stiamo rimettendo le carte in regola per accettare fino in fondo questa sfida”.

Servizio di Teresa Ciliberto

Altre videonews di Cronaca

Chiede alla madre i soldi per il tatuaggio, al rifiuto tenta di strozzarla. In manette 22enne di Anzio

Clan Gallico in ginocchio, confiscati i beni di famiglia e il noto bar Chigi

Finale Coppa Italia, stazionario Ciro Esposito. Daniele De Santis incastrato da tre testimoni, spunta ipotesi seconda pistola

Print Friendly, PDF & Email
Share.