Dal 23 maggio via alla settimana dei cimiteri storici europei, il Verano apre i suoi archivi

1

(MeridianaNotizie) Roma, 16 maggio 2014 – “Roma Capitale partecipa alla settimana dei Cimiteri storici europei, “A week for Discovering European Cemeteries”, organizzata dall’ASCE – Association of Significant Cemeteries in Europe, prevede la partecipazione di numerose città italiane ed europee con iniziative culturali per la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio cimiteriale. L’evento, promosso dall’<ssessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, prevede l’apertura straordinaria del Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici presso l’Ingresso monumentale del Cimitero del Verano da venerdì 23 maggio a domenica 1 giugno, dalle ore 9.00 alle ore 17.30″. Lo comunica, in una nota, l’assessorato alla Cultura di Roma Capitale.cimitero-verano1

“Nelle giornate indicate – prosegue la nota – il pubblico potrà consultare, con l’assistenza di personale qualificato, il lavoro svolto nella catalogazione del patrimonio culturale di Roma Capitale e, in particolare, del patrimonio storico artistico del Cimitero del Verano, realizzata dalla Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Nel Centro di Documentazione, allestito il 19 luglio 2003 in collaborazione con AMA, è possibile inoltre visionare: il Catalogo informatizzato del patrimonio culturale storico artistico del Cimitero del Verano (circa 7000 schede di monumenti funerari); i materiali documentari: filmati concessi dall’Archivio Storico dell’Istituto Luce, sulla protezione antiaerea dei principali monumenti e delle opere d’arte di Roma e sul bombardamento del 19 luglio 1943; un filmato del 1983 concesso dall’Archivio Rai Teche, documento sulle testimonianze del bombardamento di S. Lorenzo da parte degli abitanti del quartiere; i materiali didattici con proiezioni multimediali su temi urbanistici, storico-artistici, iconografici, storici (dall’evoluzione urbana del Cimitero alle opere di artisti, architetti, scultori, pittori, sepolti al Verano, dalla storia risorgimentale alle guerre del XIX e XX secolo, alle tombe bombardate fra il 1943 e il 1944).

Leggi chi è sepolto al Verano

Quest’anno viene presentato il tema dei Simboli funerari, che rappresentano una delle chiavi di lettura più immediate per la comprensione dei processi storici e antropologici che le hanno prodotte e nella quale una collettività si riconosce. Presso il centro di Documentazione dei Cimiteri Storici sono anche esposte: riproduzioni fotografiche dei primi anni del Novecento, tratte dal volume dell’architetto Corrado Cianferoni; la mostra fotografica permanente di Anna Forcella; articoli di giornali sul bombardamento di S. Lorenzo; proiezioni multimediali sul lavoro svolto fra il 2000 e il 2014 di studio, salvaguardia, valorizzazione e restauro di alcuni monumenti di proprietà capitolina; materiali bibliografici e di archivio relativi al complesso monumentale del Cimitero del Verano. Infine sarà possibile apprezzare, nel portico monumentale, grazie a un recentissimo intervento di restauro a cura della Sovrintendenza Capitolina, le iscrizioni delle lapidi poste sul monumento di Virginio Vespignani, l’architetto del Cimitero romano e quello dell’artista incisore Paolo Mercuri”.

La Redazione

Altre videonews di Eventi

VIDEO > Race for the cure, apre i battenti il Villaggio della salute al Circo Massimo

Il Teatro dell’Opera sbarca in Giappone, Muti porta il Nabucodonosor e Simon Boccanegra

Share.