10 posti letto e 40 domiciliari, inaugurato al Bambino Gesù il primo hospice pediatrico regionale

2

(MeridianaNotizie) Roma, 23 maggio 2014 – “Sarà l’ospedale Bambino Gesù a realizzare nel Lazio il primo hospice pediatrico. L’intesa è stata raggiunta tra Regione Lazio e la struttura ospedaliera e ufficializzata in un decreto a firma del presidente Nicola Zingaretti. Il nuovo hospice avrà 10 posti letto e 40 domiciliari”. Così un nota della regione Lazio.

“Alla nuova struttura – aggiunge il comunicato – sarà riconosciuta la funzione di Centro di riferimento di cure palliative e terapia del dolore pediatrico e in questo ruolo sarà punto di riferimento clinico, organizzativo, di formazione e ricerca per il funzionamento e sostegno della rete regionale di terapia del dolore e cure palliative pediatriche, al fine di garantire la continuità assistenziale specialistica ai pazienti in età compresa fra 0 e 18 anni”. “La decisione di affidare la realizzazione di un hospice pediatrico ad una struttura d’eccellenza riconosciuta a livello nazionale per l’assistenza da 0 a 18 anni – spiega il presidente Nicola Zingaretti – colma un vuoto nel sistema sanitario regionale e fornisce una risposta ai bambini alle prese con la fatica e l’ansia derivate da una patologia oncologica e alle loro famiglie nel Lazio e nel resto del Paese. bambino gesu 1

La scelta di fare della nuova struttura un centro di riferimento regionale significa mettere a disposizione del nostro sistema un modello assistenziale e un patrimonio di esperienze e conoscenze che in questo modo diventa bene comune”. “Il decreto affida all’ospedale pediatrico la progettazione dell’hospice – prosegue il comunicato – e dispone che il piano attuativo dovrà essere presentato entro 90 giorni. I costi per la costruzione, la dotazione impiantistica, strumentale ed alberghiera, così come quelli per il personale saranno a carico della struttura ospedaliera. Con un successivo provvedimento regionale sarà definito il sistema di tariffazione da adottare per la valorizzazione delle prestazioni che verranno erogate in regime residenziale. In ogni caso l’inizio delle attività della struttura resta subordinato all’espletamento delle procedure di autorizzazione e accreditamento previste dalla normativa vigente”.

Unitalsi – Nuovo hospice sengo di grande civiltà : “L’Hospice che verrà realizzato al Bambino Gesù è un segno importante di attenzione alla sofferenza e soprattutto ai più piccoli che sono malati. Lo vorrei definire un segno di grande civiltà che una volta tanto trasforma la nostra città, piena di contraddizioni, nella capitale della solidarietà”. E’ quanto dichiara, in una nota, Alessandro Pinna, presidente di Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali).
“L’Unitalsi – aggiunge Pinna – è impegnata proprio al Bambino Gesù nel sostegno ai bambini dei vari reparti soprattutto ospitando le famiglie che arrivano da altre città d’Italia e per questo ci sentiamo profondamente legati a quanti devono vivere un’esperienza si sofferenza e di dolore e che trovano nell’Hospice un’ultima speranza”.

La Redazione

Altre videonews di Sanità

Al Gemelli sperimentata con successo terapia delle patologie vitreo-retina

VIDEO > Nasce la guida “Operazione sicurezza”, consigli pratici su cosa fare e sapere in chirurgia

Scoperti nuovi anti-tumorali contraffatti, 22 grossisti nel mirino. Fatture false per vendere i farmaci rubati

Print Friendly, PDF & Email
Share.