VIDEO > Salario accessorio, Marino: “Sciopero dipendenti? Sono con loro. Serve soluzione del Governo”

0

(MeridianaNotizie) Roma, 9 maggio 2014 – “Sono assolutamente dalla parte dei dipendenti che hanno salari più bassi di dirigenti che ne hanno di alti. Non è possibile accettare che persone che guadagnano 1.100-1.200 euro al mese possano trovarsi 200 euro in meno per un’applicazione di norme che devono assolutamente trovare una soluzione”. Così il sindaco di Roma, Ignazio Marino, a margine della commemorazione in ricordo di Aldo Moro, in merito allo sciopero dei dipendenti comunali indetto per il 19 maggio. “Ho parlato più volte al giorno con rappresentanti del governo affinché si trovi nelle prossime ore una soluzione pagando i salari a maggio e trovando poi quegli accordi con le parti sociali che possano permettere di garantire il pagamento dei salari accessori anche in futuro”, ha aggiunto il primo cittadino.salario-accessorio2

“Le somme per il salario accessorio ci sono nel bilancio 2014. Ora però ho bisogno di una soluzione legislativa o non legislativa, quindi amministrativa che mi consenta di superare le osservazioni del Mef e della Corte dei conti”. Così il sindaco di Roma, Ignazio Marino, a margine della commemorazione in ricordo di Aldo Moro, a chi gli chiedeva in merito allo sciopero dei dipendenti comunali indetto per il 19 maggio. A chi poi gli ha chiesto da chi potrebbe arrivare la soluzione al problema, Marino ha risposto: “Potrebbe darla il Governo o la Conferenza unificata ma certamente poi sarà necessario un lavoro tra amministrazione e sindacati per stabilire in futuro a quali voci e prestazioni deve essere legata l’erogazione del salario accessorio”.

Intervista di Mariacristina Massaro

Altre videonews di Roma Capitale

Salario accessorio, dipendenti comunali: il 19 maggio sarà sciopero totale

IDEO > Un anno fa scomparve Giulio Andreotti, in Campidoglio ricordata la figura di europeista

La Giunta mette mano alle tariffe Ztl di Trastevere, Testaccio e San Lorenzo

Share.

Comments are closed.