Bufera PD, in 13 si autosospendono: grave il rensismo-stalinismo. Violato l’art. 67

3

Tredici senatori del Pd si sono autosospesi dal gruppo parlamentare in seguito a quanto avvenuto sulle Riforme e sull’allontanamento di Corradino Mineo dalla commissione.Lo ha annunciato il senatore Dem Paolo Corsini in Aula a Palazzo Madama.

(MeridianaNotizie) Roma, 12 giugno 2014 – “Apprezzo il Renzi politico e penso sia una risorsa ma il renzismo-stalinismo è grave. Non era mai successo che si violasse così l’articolo 67 della Costituzione”. E’ quanto sottolinea il senatore Pd Corradino Mineo, commentando a Radio Popolare la sua sostituzione in Commissione Affari Costituzionali del Senato. “Da parte mia nessun veto, la mia colpa è quella di aver detto che i colonnelli di Renzi, Boschi, Zanda e Finocchiaro hanno gravemente danneggiato il progetto di riforma del senato voluto dallo stesso governo”, aggiunge.

“Lo hanno fatto con un incomprensibile, arbitrario e supponente ritorno indietro rispetto al dibattito che si è svolto in Commissione. E’ un modo di procedere poco rispettoso del parlamento. Per aver detto questo sono stato cacciato”, sottolinea ancora il senatore della minoranza civatiana Pd.corradino-mineo1

I senatori autosospesi sono per ora, afferma Corsini, Casson, Chiti, Corsini, Gadda, Dirindin, Gatti, Lo Giudice, Micheloni, Mineo, Mucchetti, Ricchiuti, Tocci, Turano.

Casson: il Pd ha violato l’articolo 67 della Costituzione.«Abbiamo preso questa decisione perché è stato violato l’articolo 67 della Costituzione, quello che vieta il vincolo di mandato per i parlamentari»: così il senatore del Pd, Felice Casson, ha spiegato, interpellato al telefono, il motivo per cui insieme agli altri 12 suoi colleghi si è sospeso dal gruppo dopo la sostituzione di Corradino Mineo in commissione. «La sospensione – ha aggiunto – è stata decisa in vista dell’assemblea del gruppo di martedì prossimo, dove discuteremo tutti insieme dell’accaduto».

Ginefra: siamo democratici, non anarchici. «Non c’è vincolo di mandato, ma esistono regole di convivenza di una comunità che è democratica e non anarchica»: lo ha scritto sul proprio profilo twitter il deputato Pd Dario Ginefra in merito alla sostituzione di Mineo.

La Redazione

Altre videonews di Politica

VIDEO > Assemblea Confartigianato: “il digitale e la crisi hanno cambiato il modo di produrre”

Ballottaggi 2014, la sinistra frena e perde storiche roccaforti. Livorno e Civitavecchia al M5S

Grillo difende Farage: “non è razzista ha humor e ironia”. Possibile unione tra i “ribelli con una causa”

Print Friendly, PDF & Email
Share.