Il terrore della Colombo viaggia in smart, abbordava lucciole per poi rapinarle. L’ illegalità nell’illegalità

2

E’ stato bloccato all’angolo tra viale Guglielmo Marconi e via Gibilmanna. Il motore della sua Smart ancora acceso per essere pronto a scappare dopo aver tentato di rapinare 3 prostitute.

(MeridianaNotizie) Roma, 27 giugno 2014 – Ma il tempestivo intervento degli agenti del Commissariato Colombo, diretti dal dr. Mario Gagliardi, ne ha evitato la fuga. Tutto è iniziato la scorsa notte, poco prima della mezzanotte e mezza, con una segnalazione – poi rivelatasi non veritiera – per grida d’aiuto da parte di una donna in strada, in via Vito Volterra. Il tempo per gli agenti di comunicare  alla sala operativa l’esito negativo del controllo che, quasi contestualmente, è stata inoltrata una nota di ricerca inerente una Smart il cui conducente si era reso responsabile di rapine ai danni di alcune prostitute  in viale Marconi. La subitanea ricerca effettuata dagli uomini del Commissariato ha consentito loro di notare, in viale Guglielmo Marconi angolo via Gibilmanna, tre donne litigare animatamente con un uomo che stava tentando di allontanarsi con una Smart.lucciole

Gli agenti sono quindi intervenuti bloccando la fuga dell’uomo e chiedendo, tramite il 113,  l’ausilio di altri equipaggi. L’immediato accertamento effettuato ha così fatto venire alla luce che quella che sembrava soltanto una lite era in realtà una rapina, effettuata  dall’uomo appena fermato. Ulteriore conferma si è avuta anche dalla targa segnalata pochi istanti prima dalla sala operativa. Le tre donne, presenti al momento sul posto, attorniavano subito i poliziotti raccontando, ancora spaventate, che l’uomo le aveva dapprima avvicinate e successivamente con una mossa repentina si era impossessato della borsa di una di loro provando a fuggire. Ma una di esse ha cercato di fermarlo, venendo però schiaffeggiata dal ladro al fine di poter scappare.

E’ stato in quel momento che sono poi intervenuti gli agenti bloccando il fuggitivo. Mentre il fermato, F.F. romano di 37 anni,  veniva accompagnato presso gli uffici del commissariato per ultimare le indagini, personale dei Carabinieri di Roma Trastevere, ha condotto  negli stessi uffici  una ragazza romena vittima del furto della sua borsa, sottrattale poco prima della mezzanotte in viale Marconi da parte di un uomo fuggito a bordo di una Smart. La donna, incontrando il 37enne, lo ha riconosciuto con certezza quale  responsabile del reato subito. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine,  prima di essere arrestato per tentata rapina impropria e denunciato per furto con strappo, ha indicato agli uomini della Polizia il luogo nel quale si trovava la borsa appartenente alla ragazza, che ha potuto essere quindi recuperata e restituita alla proprietaria.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Innamorata cronica tampina l’ex, per riconquistarlo 5mila mess minacce ai genitori e fuoco alla macchina

Spacciavano droga offrendola al “primo venuto”, 4 pusher in manette

Giallo a Roma, scompare Maria Stella Giorlandino. Sue le cliniche Artemisia

Print Friendly, PDF & Email
Share.