La riconquista della sovranità nazionale al centro della III assemblea nazionale ARS

2

(MeridianaNotizie) Roma, 6 giugno 2014 – Domenica 8 giugno 2014 presso il centro polivalente Palacavicchi si svolgerà dalle 9.30 alle 18.30 la III assemblea nazionale di ARS, l’associazione per la riconquista della sovranità nazionale, che relazionerà sulle idee, il progetto, i risultati conseguiti nell’ultimo anno di attività politica e illustrerà le proposte per il prossimo anno.  Al centro dei lavori i progetti di riforma sugli enti territoriali e sulla rendita urbana. La tavola rotonda, coordinata dal presidente Stefano D’Andrea, vedrà la partecipazione del Comitato Italiano Popolo Sovrano, del Coordinamento Nazionale per la Sovranità Popolare della Moneta, del Comitato Operativo del Coordinamento nazionale sinistra contro l’euro, dei blogger sovranisti e di sostenitori. L’assemblea terminerà con l’elezione dei membri del Comitato direttivo e del Collegio dei Probiviri.sovranità-nazionale1

L’associazione ARS : Siamo cittadini che avvertono l’esigenza di una riscoperta collettiva dei valori costituzionali. Ci poniamo come obiettivo la riconquista della sovranità nazionale in ogni sua forma, attraverso il ricollocamento della Costituzione al vertice dell’ordinamento. Siamo persone che cercano convergenze più che scontri. L’Associazione Riconquistare la Sovranità ambisce a raccogliere il maggior numero di persone sulla base di un progetto di salvezza nazionale. Autonomismo, localismo, corporativismo e proposte socialistiche dovranno essere ricondotti ad unità, in una prospettiva sovranista, volta a risolvere la questione nazionale. Vorremmo diffondere l’idea che la “riconquista della sovranità” è il fondamento e la condizione di ogni possibilità: riconquistata la sovranità si può far tutto; senza di essa non si può far nulla.I principi fondamentali dell’Unione Europea non sono in grado di far uscire l’Italia dalla crisi economica, bensì spingono verso l’aggravamento e generano un difetto di coesione sociale e territoriale che sta minando l’Unità della Nazione e impoverendo larghi strati della popolazione. Sosteniamo pertanto: L’insanabile contrasto tra Costituzione della Repubblica Italiana e Trattati dell’Unione Europea. L’errore politico e tecnico dell’euro. La necessità di riformare le controriforme attuate nell’ultimo ventennio. Il ritorno dell’Italia ad essere una nazione pacifica.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Bicentenario Carabinieri, auto d’epoca in mostra a piazza del Popolo

VIDEO > I dipendenti protestano e il sindaco Marino ride e saluta

VIDEO > Arriva la fatturazione elettronica nel Lazio. E’ la prima regione in Italia ad utilizzarla

Print Friendly, PDF & Email
Share.