Ok al Tariffone del Comune di Roma: rincari per la tassa di soggiorno, i parcheggi, le ztl e gli ingressi ai musei

2

(MeridianaNotizie) Roma,23 giugno 2014 – Musei e mostre, asili nido, trasporto scolastico, mercati all’ingrosso delle carni. Sono solo alcune delle aree interessate dalla revisione del cosiddetto “Tariffone” dei servizi pubblici a domanda individuale erogati dal Comune, approvato oggi della commissione Bilancio di Roma Capitale. Numerosi gli incrementi, ma non mancano anche alcune nuove gratuità nella delibera, una delle propedeutiche al previsionale 2014 discusse in questi giorni nella commissione. Per esempio aumentano in media di 1 euro per i residenti e 2 per i non residenti, i ticket di Musei Capitolini, Ara Pacis, Galleria d’Arte Moderna, Mercati Traianei, Macro, Centrale Montemartini, Museo di Roma e Villa Torlonia. Gratis invece l’accesso a Museo Napoleonico, Villa Massenzio, Museo Barracco, Museo Bilotti all’Aranciera di Villa Borghese e Museo della Repubblica Romana, tra gli altri. Per gli asili nido il documento terrà conto dell’aggiornamento Istat e andrà a incidere in tre tranche, a partire dal 2014/15, soprattutto sui redditi Isee superiori ai 10.330 euro.campidoglio 6

Sconti invece del 30% per le famiglie con due figli, con esenzione a partire dal terzo figlio frequentante il nido per i nuclei con Isee inferiore a 10.000 euro, e riduzione del 30% per quelli al di sopra di questo livello. Sempre secondo Isee si alza la quota di contribuzione mensile per il trasporto scolastico, ma c’è la riduzione del 30% sul totale delle quote dovute per le famiglie che già pagano una quota intera per il primo figlio e ne hanno due fruitori del servizio, con la conferma inoltre dell’esenzione dal pagamento per gli alunni diversamente abili. In crescita anche le tariffe del canone di occupazione di locali e aree dei centri carni, per i quali sarà introdotta anche la tariffa per la sosta notturna delle autovetture degli operatori nell’orario di chiusura del mercato. Tra gli altri provvedimenti previsti: aumento delle spese di istruttoria per negozi, noleggi e sale giochi, tassa di soggiorno, permessi Ztl, soste tariffate e bus turistici, tariffe cimiteriali e per la posa di cavi in strutture sotterranee e diritti per le riproduzioni fotografiche per uso editoriale e campagne pubblicitarie.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

La moglie lo lascia e per convincerla a tornare rapisce la figlia: in due arrestati dalla polizia

Ancora controlli al Pigneto, in manette tre pusher pizzicati all’opera

I piccoli del Bambino Gesù salpano in mare aperto, tre spedizioni contro cancro autismo ed epilessia

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.