Rifugiati Cara, Lutrelli: nonostante sciopero della fame siamo riusciti a far mangiare i bambini

2

(MeridianaNotizie) Roma, 11 giugno 2014 – Sembra statica al momento la situazione nel Cara di Castelnuovo di Porto, dopo che ieri mattina circa 150 degli 800 migranti ospiti avevano bloccato la via Tiberina, provocando cariche di alleggerimento delle Forze dell’ordine. Alle notizie provenienti dall’interno del Centro, di sciopero della fame di gran parte dei residenti, il direttore Vincenzo Lutrelli replica: “Non so se è una cosa organizzata, comunque ieri sera sono riuscito a far mangiare i bambini. La protesta comunque è non-violenta anche se riusciamo a entrare da fuori solo 1-2 alla volta”. protesta-cara2

Il nodo da sciogliere rimane il pagamento del “pocket money”, il buono di 2,5 euro al giorno destinato alle necessità degli ospiti: “Al momento non c’è ancora soluzione, se la Prefettura mi dice di erogarla come prima, devo attenermi alle disposizioni. È chiuso, invece, il negozio interno”. All’esterno della struttura rimangono in presidio Polizia e Carabinieri.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Un’anno di assemblea comunale: M5S i più presenti, bocciati Marchini e Alemanno

Sciopero benzinai, dal 17 al 19 giugno niente carburante su strade e autostrade

VIDEO > Atleti paralimpici in Campidoglio per i “100 anni del Coni”

Print Friendly, PDF & Email
Share.