Battibecchi online tra Bruno Vespa e Ignazio Marino, il conduttore: “mi vergogno di vivere a Roma”

4

(MeridianaNotizie) Roma, 7 luglio 2014 – Botta e risposta tra il giornalista televisivo Bruno Vespa ed il sindaco di Roma, Ignazio Marino, sul tema dei rifiuti nella Capitale. In un tweet indirizzato proprio al primo cittadino, Vespa ieri ha scritto”A San Pietroburgo, 5 milioni di abitanti, non ho visto un solo rifiuto sulla strada . Mi sono vergognato di abitare a Roma”. La risposta di Marino non si è fatta attendere. In serata il sindaco ha replicato dal palco della Festa dell’Unità. “Io sono sorpreso che un osservatore attento come Bruno Vespa in questi 50 anni non se ne sia accorto e sarebbe interessante che ci dedicasse una sua trasmissione d’approfondimento”

La risposta di Bruno Vespa : “Il sindaco Marino mi invita ad occuparmi di Malagrotta e di quanto avvenuto a Roma negli ultimi 50 anni. A ‘Porta a Porta’ ce ne siamo occupati ben due volte perché la gestione dei rifiuti a Roma è uno scandalo nazionale. La prima volta il 10 aprile 2013 in campagna elettorale per l’elezione del sindaco di Roma. Facemmo una inchiesta su Malagrotta, ne parlammo con Alemanno e Marchini, non con Marino che aveva declinato l’invito a confrontarsi con i suoi competitori. La seconda volta il 13 gennaio 2014 con due servizi. Anche in questo caso il sindaco si rese indisponibile all’intervista e ci mandò una nota che io lessi in studio”. Così in una nota Bruno Vespa replica al sindaco Ignazio Marino.marino

“Marino diceva che la chiusura di Malagrotta, avvenuta il 31 ottobre 2013 per merito suo e del Presidente della Regione Zingaretti, avrebbe positivamente risolto il problema – aggiunge – Come promesso in campagna elettorale. Sono trascorsi 6 mesi e la situazione è molto peggiorata. Chi deve intervenire se – parole sue – ogni giorno il 18% dell’Ama non si presenta al lavoro? Il sindaco o la televisione? Non avrei tuttavia chiamato in causa da San Pietroburgo il sindaco di Roma, se subito dopo la sua elezione, quando mi lamentai con lui per alcuni piccoli cumoli di rifiuti domenicali che nella gestione Alemanno avevano rovinato Trinità dei Monti e altri luoghi simbolici del centro, mi assicurò con un sorriso che questo non sarebbe più accaduto. I piccoli cumuli di ieri sono diventati i grandi cumuli di oggi. Marino non conosceva allora le difficoltà del ciclo dei rifiuti pur avendone fatto giustamente un cavallo di battaglia in campagna elettorale?”.

La Redazione

Altre videonews di Politica

Salta l’incontro tra Pd e M5S, Grillo: “paese verso la dittatura. Renzi è un ebetone pericolosissimo”

VIDEO > Salva Roma, Zingaretti e Marino incontrano Renzi. Domani il testo definitivo

Incontro Berlusconi-Renzi, sì alla riforma elettorale. Beppe Grillo: e noi?

Share.