Chiede rimborsi all’UE per ristrutturazioni false, imprenditore agricolo froda l’Europa per 200 mila euro

2

(MeridianaNotizie) Roma, 1 luglio 2014 – Chiede rimborsi all’Unione Europea per la ristrutturazione di una moderna fattoria e per l’acquisto di attrezzature tecnologicamente avanzate, ma è tutto falso. Lo hanno scoperto i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Fiuggi, nel corso di autonoma attività svolta alla Tutela del Bilancio dell’Unione Europea, nel momento in cui hanno esaminato la documentazione prodotta da un professionista fiuggino, titolare di una impresa agricola, per la quale lo stesso ha usufruito di fondi comunitari per la creazione di una moderna fattoria, richiedendo rimborsi per oltre 200.000 euro relativi a lavori mai eseguiti ed attrezzature all’avanguardia mai acquistate. gdf2

L’attività delle Fiamme Gialle della città termale ha permesso di svelare un articolato meccanismo di frode messo in atto attraverso la presentazione di fatture al competente ufficio della Regione Lazio, competente all’erogazione dei contributi dell’Unione a sostegno dell’agricoltura. Il professionista, un quarantenne di Fiuggi, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Frosinone per i fatti costituenti reato ed è stato segnalato alla Regione Lazio per il recupero del fondo erogato nonché alla Corte dei Conti per il corrispondente danno erariale.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Un milione e mezzo di “gratta&vinci” rubati, la scoperta in un capannone ad Albano Laziale

Uccisi i tre giovani israeliani rapiti, Netanyahu: Hamas la pagherà

Print Friendly, PDF & Email
Share.