Clownterapia, il bando è pubblico: si cercano volontari per far “Sorridere in ospedale”

3

(MeridianaNotizie) «Sono molto contenta che abbiamo potuto reperire le risorse per continuare con il progetto “Sorridi in ospedale” che si propone di migliorare la qualità della vita delle bambine e dei bambini ricoverati – dichiara Alessandra Cattoi, assessora alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità – L’esperienza della clownterapia, oltre ad attenuare il trauma dell’ospedalizzazione per i piccoli pazienti, rende più agevole il compito del personale sanitario e contribuisce a sostenere le famiglie nella loro difficile opera di assistenza. Questo progetto nasce dalla convinzione che, nel percorso terapeutico delle bambine e dei bambini, è di fondamentale importanza affiancare alle migliori cure momenti dedicati allo svago e al gioco. Le strutture ospedaliere a cui è stato proposto il progetto hanno infatti accolto l’iniziativa con grande favore e disponibilità».OSPEDALE MEYER

Il progetto di clownterapia “Sorridi in ospedale” coinvolge sei nosocomi romani: Sant’Eugenio, Policlino Tor Vergata, San Camillo Forlanini, Sant’Andrea, Policlinico Gemelli, Policlinico Umberto I. Il bando di gara per l’affidamento si espleta mediante procedura ristretta accelerata. L’importo totale è di 203.580 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è il 29 luglio. Il bando è pubblicato integralmente sul sito internet di Roma Capitale, sezione Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Giovani e Pari Opportunità, www.comune.roma.it/dipscuola.

La Redazione

Altre videonews di Roma Capitale

Roma come Londra sotto l’occhio del Grande Fratello, telecamera anti-spaccio nei quartieri della movida

Battibecchi online tra Bruno Vespa e Ignazio Marino, il conduttore: “mi vergogno di vivere a Roma”

Share.