VIDEO > Blocco metro A, caos a Termini per i bus sostitutivi

0

(MeridianaNotizie) Roma, 15 luglio 2014 – “A causa di un problema tecnico il servizio della metro A non è attivo e sostituito da bus lungo la tratta Ottaviano-Termini. Servizio attivo ma rallentato tra Termini-Anagnina e Battistini-Ottaviano”. Lo comunica l’Agenzia per la mobilità. caos-termini1 caos-termini2

È attiva tra San Giovanni e Anagnina. Bus sostitutivi tra San Giovanni e Battistini”. Lo comunica l’Agenzia per la mobilità. Intanto alla Stazione Termini c’è il caos per i tanti che hanno dovuto ripiegare sui bus sostitutivi.

A causare l’interruzione, è stato il cedimento di una parte di un tubo per la raccolta delle acque nella stazione Flaminio, che ha colpito il finestrino del macchinista di un treno, rompendo un vetro. Tanta paura ma, secondo l’Atac, non ci sarebbero state conseguenze per il conducente, né per i passeggeri presenti sul convoglio, che sono rapidamente scesi sulla banchina.

Blocco Metro A – Codacons : “Il guasto tecnico sulla linea A della metropolitana ha gettato la città nel caos, producendo un enorme danno alla collettività e alla capitale”. Lo afferma in una nota il Codacons, che annuncia la presentazione oggi stesso di “un esposto alla Procura di Roma per interruzione di pubblico servizio contro l’Atac”. “Stimiamo che il danno prodotto oggi alla città nel settore pubblico e privato sia pari ad almeno 50 milioni di euro – afferma il presidente Carlo Rienzi – Migliaia di cittadini non hanno potuto raggiungere i luoghi di lavoro, e sono stati costretti a prendere permessi o un giorno di ferie. Altri sono arrivati a destinazione con pesantissimi ritardi. Le navette sostitutive erano insufficienti e colme all’inverosimile, mentre i bus di linea saltavano direttamente le fermate, avendo superato la capienza massima a bordo. Immense poi le ripercussioni sul traffico e sulla viabilità, con disagi anche per coloro che non utilizzano la metropolitana. Una situazione che – spiega Rienzi – ha determinato una minore produttività nella capitale, stimabile in almeno 50 milioni di euro”.

“A partire da questo pomeriggio tutti i cittadini romani coinvolti nei disagi causati dal guasto sulla linea A, possono scaricare l’apposito modulo sul sito www.codacons.it e avanzare nei confronti dell’Atac una richiesta individuale di risarcimento danni, chiedendo 500 euro o, in alternativa, due anni di abbonamento gratuito annuale”, scrive il Codacons. “E’ ora che i cittadini romani si ribellino ai continui disservizi registrati nel trasporto pubblico locale – prosegue Carlo Rienzi – Invitiamo tutti gli utenti a far valere i propri diritti e chiedere i danni all’Atac utilizzano il modulo messo a disposizione dal Codacons”.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Lavoratori Teatro dell’Opera in sciopero. Si ferma “La Bohème” a Terme di Caracalla

VIDEO > Rifiuti, Marino: Acea e Ama collaborino per lo smaltimento. Obbiettivo è il 65 % di raccolta differenziata

Meteo Roma, calo di 5° nella norma e da mercoledi torna l’estate: ma non parlate di “grande caldo”

Share.

Comments are closed.