VIDEO > Rifiuti, Marino promette: “10 giorni per pulire Roma”

0

Marino su Vespa: “io mi occupo di risolvere i problemi non di polemizzare”

Roma, 11 luglio 2014 ( Meridiana Notizie ) – Entro 10 giorni la situazione dei rifiuti a Roma sarà riportata alla normalità. Lo ha affermato il sindaco Ignazio Marino, che in una conferenza stampa con i giornalisti ha illustrato, insieme all’assessore all’Ambiente Estella Marino e al presidente Ama Daniele Fortini,  le decisioni  prese dopo la giunta straordinaria sulla questione rifiuti. “Avremo da oggi 100 controllori sulle strade 24 ore su 24 per valutare l’efficienza del sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti; avremo 30 squadre giorno e notte con un compattatore e due operai e quindi si tratta di due squadre per ogni Municipio; – il primo cittadino ha aggiunto – le persone potranno segnalare con una email (l’indirizzo sarà inserito sul portale di Roma Capitale) ai Municipi le zone con maggiori disagi”.bruno vespa

Il nuovo piano d’intervento prevedrà inoltre  l’acquisto da parte di Roma Capitale di un tritovagliatore, che verrà istallato entro fine mese nello stabilimento di Rocca Cencia e permetterà la gestione di 200 tonnellate di rifiuti al giorno.

Un piano che arriva dopo una settimana di polemiche. Dopo il tweet provocatorio di Bruno Vespa  che dichiarava di vergognarsi di vivere a Roma a causa della sporcizia delle strade, il botta e risposta tra il conduttore e il sindaco si è diffuso per mezzo stampa, rimbalzando su tutti i social network. A chi gli ha chiesto se avesse ancora qualcosa da dire al riguardo, Ignazio Marino ha risposto: “io mi occupo di risolvere i problemi non di polemizzare”.

Il servizio di Diana Romersi

Altre videonews di Roma Capitale:

VIDEO > Teatro Opera, sindacati pronti a bloccare la Boheme a Terme di Caracalla

VIDEO > Acea, bollette pazze: da settembre si cambia. Marino centralinista per un giorno

Battibecchi online tra Bruno Vespa e Ignazio Marino, il conduttore: “mi vergogno di vivere a Roma”

 

 

 

Share.

Comments are closed.