Castel di Guido, ladro di ville in fuga sperona auto della Polizia

2

Alcuni agenti sono rimasti lievemente feriti.

(Meridiana Notizie) Roma, 29 agosto 2014 – Con un inseguimento da film poliziesco, avvenuto in tarda notte per le strade di Castel di Guido, si è concluso il tentativo di furto in un’abitazione. Svegliato in piena notte da alcuni rumori, il proprietario di una villa in via Vittorino Cannavina, ha sorpreso un ladro che si stava arrampicando sul muro esterno, tentando di raggiungere il primo piano della villetta. Chiamata immediatamente la Polizia, il proprietario ha iniziato a gridare per indurre l’intruso a fuggire, tuttavia il ladro, per nulla intimorito, ha continuato ad arrampicarsi, interrompendo la salita solo quando si è accorto dell’arrivo della Polizia.arresti polizia-3

Alla vista degli agenti, l’uomo è fuggito via velocemente, allontanandosi a bordo di un’auto parcheggiata nelle vicinanze. I poliziotti sono riusciti ad intercettare l’auto che sfrecciava a forte velocità e, in via Vittorino Cannavina, le hanno bloccato il passaggio. Il conducente ha provato dapprima a fare retromarcia per poi accelerare speronando la volante, quindi è sceso dall’auto e ha tentato di allontanarsi a piedi. Gli agenti, pur feriti nell’impatto, lo hanno inseguito e dopo una breve colluttazione lo hanno bloccato.

Identificato per un 28enne di origini romene, con numerosi precedenti di Polizia per vari reati, è stato accompagnato negli uffici del commissariato Fidene per gli ulteriori accertamenti. Dalle indagini l’auto è risultata rubata qualche giorno prima in provincia di Roma. Al suo interno gli agenti hanno rinvenuto un intero arsenale di arnesi atti allo scasso, tra cui un’ascia di grosse dimensioni, una tronchese, un coltello e un taglierino. Gli agenti rimasti lievemente feriti nell’incidente sono stati accompagnati nel vicino ospedale per le cure del caso. Alla fine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per il reato di tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento di beni dello Stato, possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. L’auto è stata restituita al legittimo proprietario.

La redazione

 Altre videonews di Cronaca:

Anagnina, identificato l’uomo ucciso in strada. E’ caccia ai due killer in moto

Centocelle, arrestati per droga: dalla finestra una donna riforniva due giovani

VIDEO > A Taranto e Palermo in arrivo 546 migranti

Share.