Pedonalizzazione Fori Imperiali, il Tar boccia il ricorso di abitanti e commercianti

1

(MeridianaNotizie) Roma, 7 agosto 2014 – Il Tar del Lazio, con la sentenza n. 8433, ha respinto il ricorso presentato da alcuni abitanti e commercianti di Via Labicana e di Via Merulana contro la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, nel tratto compreso tra Largo Corrado Ricci e il Colosseo decisa dal sindaco Ignazio Marino e avviata il 3 agosto 2013. Gli atti impugnati dal ricorso, adottati in un primo periodo in via sperimentale e successivamente in via definitiva, contestavano l’approvazione del nuovo assetto della viabilità cittadina conseguente alla riqualificazione di via dei Fori Imperiali finalizzata all’avvio della progressiva pedonalizzazione della zona, puntualmente delimitata.

Accogliendo tutte le eccezioni sollevate dall’Avvocatura comunale, i giudici amministrativi hanno ritenuto che il lavoro preparatorio svolto dagli uffici competenti di Roma Capitale non fosse “né lacunoso, né superficiale” ai fini della scelta dell’Amministrazione che prevedeva la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali e un nuovo sistema di viabilità nelle zone limitrofe.FORI-PEDONALI2

Da ultimo, si segnala anche che il Tar ha rigettato la censura secondo la quale la nuova disciplina stradale, eliminando le auto in sosta lungo i marciapiedi di Via Labicana, avrebbe determinato un pericolo per i pedoni. Il Tar ha osservato come la “barriera” di autovetture, ipoteticamente protettiva dei pedoni, non costituisce un elemento immutabile nel momento in cui sia adottata una nuova disciplina del traffico. Per il Tar, infatti, la sicurezza dei pedoni non è necessariamente garantita dalla previsione di aree parallele ai marciapiedi destinate alla sosta dei veicoli. Lo comunica in una nota il Campidoglio.

La Redazione

Altre videonews di Roma Capitale

VIDEO > Stop alle auto a piazza di Spagna. Commercianti e tassisti bocciano la pedonalizzazione del Tridente

Share.