“Spiagge Sicure”, Alfano sotto accusa dal Sap: “Tutta propaganda”

0

Già ieri, a sole poche ore dalla conferenza stampa, era arrivata la prima condanna da parte del deputato del PD Dario Ginevra.

(Meridiana Notizie ) Roma, 12 agosto 2014 – Continuano le polemiche sull’operazione presentata da Alfano “Spiagge Sicure”. Già ieri, a sole poche ore dalla conferenza stampa, era arrivata la prima condanna da parte del deputato del PD Dario Ginevra, che su Twitter bollava il linguaggio utilizzato dal Ministro dell’Interno come “razzista”; mentre oggi a sollevarsi contro la nuova misura ci ha pensato il sindacato di Polizia SAP, che in un comunicato ha espresso le sue perplessita sulla delibera. “Un’operazione propaganda” ha dichiarato il sindacato che si domanda dove il Ministro dell’Interno troverà le risorse finanziarie per sostenere il programma presentato.Alfano

“Le forze dell’ordine che lavorano con abnegazione – si legge nella nota – non possono tralasciare compiti istituzionali relativi alla viabilità, incarichi dalla Procura richieste di interventi urgenti nonché porto d’armi, passaporto Uepi (denuncia reati e volanti sul territorio), anticrimine e monitoraggio del territorio. Litorale Roma in una situazione atavica di mancanza di uomini che tocca il grottesco. Analizziamo la situazione con i dati del vice segretario provinciale SAP Giulio Incoronato: nel commissariato Fiumicino vi sono circa 65 poliziotti per i 70 mila abitanti: un agente ogni 1000 residenti o poco meno e questo rappresenta un dato allarmante, con un numero così esiguo di operatori, diventa chiaro come è impossibile per loro – oltre ad i compiti Istituzionali -monitorare un territorio vasto, con dieci località disseminate tra mare e campagna, spiagge e colline, tra arterie ad alto scorrimento e nuclei urbani isolati per chilometri. Si presidia uno dei comuni più estesi d’Italia soltanto un manipolo di agenti.

“Ci tengo a sottolineare però – dichiara Giulio Incoronato – che i sacrifici, l’abnegazione e la professionalità degli operatori non sono sempre sufficienti a compensare le carenze che da tempo denunciamo”.

“Stesso discorso – secondo il Segretario Regionale SAP Francesco Paolo Russo – a Ostia, dove la pianta organica del commissariato Lido, risalente al lontano 1989 prevederebbe 145 uomini ma ad oggi ne contiamo circa 120. Quindi ad un incremento esponenziale della densità demografica e del territorio di competenza, abbiamo un brusco e sostanziale calo delle forze in campo. La sicurezza, sia reale che percepita, è garantita solo ed esclusivamente grazie all’impegno delle donne e degli uomini in divisa, per i quali i tempi stanno prevedendo solo oneri. Quindi basta propaganda investiamo sulla sicurezza attraverso il rafforzamento degli organici delle forze dell’ordine, che quest’anno hanno subito tagli su tagli. Per inciso, quest’anno vi solo stati incrementi solo al commissariato di Ostia per il posto di polizia di Torvajanica, di sua competenza, lasciando quello di Fiumicino in braghe di tela”.

Altre videonews di Cronaca:

VIDEO > Teatro Valle, sopralluogo del Comune: magari tutti gli spazi fossero tenuti cosi

VIDEO > Polizia di Stato, a settembre riparte nelle scuole l’iniziativa “Un anno con Civis”

VIDEO > E’ morto Robin Williams, l’attore aveva 63 anni: addio “mio Capitano”

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.