VIDEO > Orrore all’Eur, donna decapitata a colpi di mannaia. Il killer voleva fare a pezzi il cadavere

2

La donna già da diversi giorni aveva iniziato ad avere paura del suo assassino. “Maneggia grandi coltelli” aveva scritto solo la sera prima della tragedia al proprietario della villa

(MeridianaNotizie) Roma,  25 agosto 2014 – Una donna decapitata e il suo assassino ancora in casa con il coltello sporco di sangue in mano. Una scena da film horror che si è consumata ieri mattina in via Birmania verso le 10,45, all’Eur. E con il passare delle ore emergono nuovi dettagli inquietanti sullavia birmania2 vicenda, in particolare sulla vita dell’assassino, Federico Lionelli, morto all’ospedale S. Eugenio dopo essere stato colpito dagli agenti costretti a reagire con l’arma d’ordinanza ,mentre si scagliava contro di essi armato di una mannaia.

Dopo averla uccisa, l’assassino voleva fare a pezzi il cadavere della donna. All’arrivo degli agenti in terra c’era una lunga scia di sangue, probabilmente il corpo della donna era stato trascinato. A chiamare il 113 sono stati alcuni vicini che hanno sentito grida e trambusto dal seminterrato della villetta. Giunti sul posto gli agenti hanno trovato la porta dell’abitazione chiusa e i vigili del fuoco hanno dovuto aprirla con la forza.

La polizia ha identificato anche la donna uccisa nella villetta nel quartiere Eur di Roma. Si chiama Oksana Martseniuk, ucraina di 38 anni, che lavorava come colf nella casa.Leonelli, figlio di un funzionario delle forze armate, abitava in zona Ostiense, ma da un paio di mesi era in affitto nel seminterrato in via Birmania, di proprietà del collega di lavoro, Giovanni Ciallella, consigliere d’amministrazione della società di telecomunicazioni brasiliana Ifh pro. La donna già da diversi giorni aveva iniziato ad avere paura del suo assassino. “Maneggia grandi coltelli” aveva scritto solo la sera prima della tragedia al proprietario della villa, descrivendo Leonelli come “una persona fuori di testa”.

“Perché hanno mirato al cuore? Loro avevano una pistola e lui un coltello. Mi diano una risposta” chiede intanto la sorella del killer, accusando gli agentivia birmania1 di aver ucciso il fratello nonostante non avesse armi da fuoco. “Mio fratello – continua la donna- era un ragazzo veramente d’oro ed era un bravissimo zio, si prodigava con i miei figli di 3 anni e mezzo e 6”.

La Redazione

Altre videonews in Cronaca:

VIDEO > Roma Eur, decapita donna dopo lite e aggredisce la Polizia con una mannaia: ucciso 35enne

Strisce blu, Federconsumatori contro gli aumenti: “Caro Sindaco, così non va!”

VIDEO > Contrabbando, a Trieste scovate 40 mila sigarette dentro un autocarro che trasportava cavalli

Print Friendly, PDF & Email
Share.