VIDEO > Roma, inaugurata via dei Radar: la nuova arteria stradale della “Tiburtina Valley”

3

L’opera è stata realizzata dall’impresa Tecnis nell’ambito dei lavori per l’allargamento della Tiburtina, a poca distanza dal sottopasso di Settecamini, riaperto lo scorso 9 settembre

(MeridianaNotizie) Roma, 26 settembre 2014 – Apre via dei Radar, la nuova arteria stradale per i cittadini e le imprese della Tiburtina Valley, realizzatatibu 1 nell’ambito dei lavori per l’allargamento della Tiburtina. La strada, lunga 860 metri, collega le rotatorie di via Sambuci, in prossimità di via Tiburtina e via di Sant’Alessandro. Il nuovo tratto consentirà di aggirare il tratto della consolare situato tra via Sambuci e le uscite del GRA, rappresentando una grande valvola di sfogo per l’intero quadrante. Ad inaugurare la strada, insieme al sindaco di Roma Ignazio Marino, il presidente del VI Municipio Emiliano Sciascia e l’assessore ai lavori pubblici Paolo Masini. L’opera è stata realizzata dall’impresa Tecnis nell’ambito dei lavori per l’allargamento della Tiburtina, a poca distanza dal sottopasso di Settecamini, riaperto lo scorso 9 settembre.

“Abbiamo fatto ogni sforzo per riportare la citta’ a una serieta’ amministrativa – ha detto Marino – e lo si e’ visto in questo anno con atti concreti che abbiamo fatto. Ho una certa ossessione sui tempi perche’ non possiamo piu’ permetterci di annunciare opere e poi vederle scomparire per dieci o 15 anni. La citta’ si avvia ad un prossimo anno in cui questo quadrante verra’ sempre piu’ coinvolto da miglioramenti cosi’ come sta gia’ accadendo”. “L’allargamento della Tiburtina è una priorità per noi – ha aggiunto Masini – e lo stiamo dimostrando, avendo inaugurato in un solo mese due opere fondamentali, il sottopasso di Settecamini, aperto il 9 settembre, e oggi via dei Radar. Ora siamo al lavoro sul tratto T3, dal Gra a via di Salone, una sezione resa complessa dalla vicenda degli espropri e delle sovrintendenze. Con il supporto e la collaborazione di tutte le istituzioni e le realtà coinvolte continueremo l’accelerazione anche su questo tratto”. Terminata l’inaugurazione il primo cittadino ha risposto ad alcuni manifestanti che chiedevano spiegazioni in merito al prolungamento della metro B. “Il prolungamento da Rebibbia a Casal Monastero si farà. Non abbiamo intenzione di cancellare un’opera per poi pagare 100 milioni di penale.” ha dichiarato Marino.

Il servizio di Simona Berterame

Altre videonews in Cronaca:

VIDEO > A Roma sbarcano i primi taxi 100% elettrici d’Italia. Accordo tra Nissan e Radiotaxi 3570

VIDEO > Siti di informazione e social network, al Momec la tavola rotonda Open Source Journalism

VIDEO > 60° anniversario della costituzione del servizio aereo della Guardia di Finanza

Share.