VIDEO > Scatti d’energia contro il tumore ovarico, Renga Santamaria Alxander e Marrone immortalati da Vogel

3

(MeridianaNotizie) Roma, 11 settembre 2014 –  Un vero e proprio muro di silenzio circonda il tumore ovarico, il meno conosciuto e più insidioso dei tumori femminili che nel mondo colpisce circa 250.000 donne, con una mortalità a 5 anni del 50%.

In Italia circa 37.000 donne convivono con questo tumore, ogni anno si diagnosticano circa 5.000 nuovi casi. Ma secondo un’indagine promossa da ACTO onlus – Alleanza contro il Tumore Ovarico, in Italia 6 donne su 10 non conoscono questa patologia, e il 70% non sa indicarne i sintomi e gli esami a cui sottoporsi[i]. A causa di sintomi non specifici e non riconosciuti, la diagnosi arriva quasi sempre in fase avanzata, quando le terapie hanno minori chances di successo.TUMORE-OVARICO1 Per promuovere l’informazione che potrebbe dare un’opportunità di vita in più a migliaia di donne, ACTO onlus, lancia Scatti d’energia – Insieme contro il tumore ovarico, una grande campagna nazionale itinerante d’informazione e sensibilizzazione realizzata con il sostegno di Roche, leader nella ricerca in Oncologia. Nicoletta Cerana, Presidente ACTO onlus – Alleanza contro il Tumore Ovarico e Federico Pantellini, di Roche.

Attori come Anna Bonaiuto, Jane Alexander, Lucrezia Lante della Rovere e Claudio Santamaria, cantautori come Emma Marrone e Francesco Renga, personaggi televisivi come Lorella Cuccarini, Paola Perego, Marina Ripa di Meana, archistar come Doriana e Massimiliano Fuksas e sportivi come Elisa Di Francisca, hanno accettato di farsi immortalare dal noto fotografo Dirk Vogel per la campagna Scatti d’Energia

TUMORE-OVARICO2La sintomatologia del tumore ovarico è aspecifica e praticamente assente in fase iniziale, tanto che la neoplasia nell’80% dei casi dà segni di sé quando è in fase avanzata (stadio III o IV)3. Il principale fattore di rischio è la familiarità per tumore ovarico e la presenza della mutazione genica BRCA1 e BRCA2 che espone anche ad un più elevato rischio di tumore mammario. Fondamentale per le donne è riconoscere tempestivamente i segni di questo terribile tumore. Sandro Pignata, direttore della struttura complessa di oncologia medica Uro-Ginecologia dell’Istituto nazionale tumori e Nicoletta Colombo direttore dell’unità di ginecologia oncologica medica dell’Istituto Europeo di Milano. Ma alla campagna Scatti d’energia sono invitati a partecipare tutti i cittadini, che attraverso la pagina Facebook dell’iniziativa (www.facebook.com/scattidenergia) potranno caricare un selfie accompagnato da un messaggio e contribuire a sensibilizzare tutte le donne sull’importanza di conoscere i sintomi di questa patologia, non trascurarli e sottoporsi regolarmente a visita ginecologica.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Sanità

Uno sport per ogni età: i consigli degli esperti

VIDEO > Ebola, MSF lancia l’allarme in Liberia: strutture sovraffollate

Eutanasia, l’ultimo viaggio è in Svizzera. Boom di turisti del suicidio assistito

Print Friendly, PDF & Email
Share.