Beppe Grillo scalda i motori, domani l’invasione 5 Stelle al Circo Massimo

3

(MeridianaNotizie) Roma, 9 ottobre 2014 – Beppe Grillo scalda i motori e si prepara ad invadere il Circo Massimo di Roma con il primo evento gratuito pentastellato. L’evento, Italia 5 Stelle, sarà completamente gratuito. Circa 200 stand, uno per ogni meet up del Movimento che ne ha fatto richiesta, che saranno posizionati per ricreare all’interno dell’arena romana la forma a stivale della Penisola italiana. Il nord punterà verso il palco (montato dalla parte prospiciente il lungotevere), con i vari Comuni e Regioni rappresentati nel modo geograficamente più corretto possibile.

Oltre a questi ci saranno poi tre gazebo dedicati ai parlamentari di Camera e Senato e a quelli europei, che riceveranno i cittadini e gli attivisti per rispondere alle loro domande, e poi punti di ristoro e stand per dibattiti e incontri con i portavoce grillini su temi specifici, che saranno anche trasmessi sul grande palco centrale. Per il resto l’organizzazione non ha previsto la necessità di accrediti, l’evento sarà il più ‘open’ possibile anche alla stampa, che avrà un gazebo con postazioni dedicate (sarà off limits il solo backstage). Non ci saranno neanche transenne nè barriere per delimitare l’area del Circo Massimo intorno all’evento.

L’apertura (domani alle 18) e la chiusura (domenica alle 17) dell’evento saranno ovviamente appannaggio di Be_ZIF4827.JPGppe Grillo. In mezzo si alterneranno una ventina di parlamentari, almeno un europarlamentare (dovrebbe essere Marco Valli), e anche i due sindaci neoletti del Movimento, quello di Bagheria, Patrizio Cinque, e quello di Livorno, Filippo Nogarin, che sono attesi per sabato. Ci sarà anche tanta musica e intrattenimento, con il programma ancora non del tutto definito: l’ospite d’onore sarà Edoardo Bennato, che si esibirà sabato e dovrebbe regalare ai presenti, si vocifera, anche un duetto con Grillo, amico di vecchia data.

La raccolta fondi lanciata sul blog di Beppe Grillo non ha dato i risultati sperati, visto che sui 500mila euro fissati come obiettivo (che andranno a finanziare l’iniziativa insieme ai fondi residui della campagna elettorale delle europee) a oggi ne sono stati raccolti al momento meno della metà, circa 245mila, il che ha costretto gli organizzatori a un ridimensionamento del progetto. Per quanto riguarda i costi, la tariffa per l’occupazione suolo pubblico sarà in stile Rolling Stones, intorno ai 10mila euro. A cui, però, andranno aggiunti gli oneri per i servizi (luce, gas, acqua e nettezza urbana) che saranno almeno il doppio e, soprattutto, la stipula della maxi assicurazione richiesta per la tutela architettonica dell’area.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Droga fai da te, scoperto vivaio indoor per la coltivazione di 400 piante di marijuana

Diritti Gay, Alemanno: faremo ricorso se a Roma si approvano unioni civili

“Non mi sfrattate”, disabile s’incatena sotto al ministero delle infrastrutture

Print Friendly, PDF & Email
Share.