Patente e libretto sotto lo stesso nome, novità salate per chi trasgredisce

1

Per gli automobilisti è arrivata l’ora dei cambiamenti, nuove regole sull’intestazione della carta di circolazione. Tra le categorie più a rischio ci sono le auto aziendali.

( MeridianaNotizie ) Roma, 24 ottobre 2014 – A partire dal 3 novembre la patente e la carta di circolazione dovranno avere lo stesso intestatario.
La registrazione dovrà essere fatta alla Motorizzazione e sulla carta di circolazione dovrà essere annotato il nome di chi utilizza, in modo costante, la vettura di proprietà altrui entro e non oltre 30 giorni. Tutti coloro che non provvederanno all’aggiornamento della carta di circolazione saranno punibili con una sanzione di 700 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione.automobili

Esenti dal nuovo provvedimento coloro che usano già un mezzo non di loro proprietà o che possiedono un’intestazione non aggiornata prima della data dell’entrata in vigore delle nuove norme o coloro che usano auto di familiari conviventi – aventi la residenza allo stesso indirizzo.
Le categorie maggiormente a rischio per questo nuovo provvedimento sono coloro che utilizzano auto aziendali. L’obbligo è valido per qualsiasi tipo di veicolo e sarà rivolto sia persone fisiche sia alle persone giuridiche.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Domus Aurea, cantiere aperto al pubblico: fino al venerdì si lavora, nel weekend le visite guidate

VIDEO > Sciopero Usb, lavoratori in piazza: licenziamo Madia e Renzi per giusta causa

Caos a viale Liegi , autobus guasto sui binari blocca le linee tram 3 e 19

Print Friendly, PDF & Email
Share.