VIDEO > Bambino Gesù: al via il nuovo polo per la ricerca pediatrica. Sarà tra i più grandi d’Europa

2

150  ricercatori impiegati si occuperanno di genetica e malattie rare, malattie multifattoriali e caratteri complessi, onco-ematologia, immunoterapia e farmacoterapia

(MeridianaNotizie) Roma, 21 ottobre 2014 – Cinquemila metri quadrati attrezzati con le più moderne tecnologie per le indagini genetiche e cellulari. Un investimento infrastrutturale e tecnologico pari a 26 milioni di euro. Con i nuovi laboratori dell’Ospedale Bambino Gesù, Roma e l’Italia diventano la sede del piùlab 1 importante polo pediatrico integrato di ricerca e assistenza in Europa, nonché uno dei principali al mondo. La struttura di San Paolo Fuori le Mura è stata inaugurata dal cardinale Segretario di Stato vaticano Pietro Parolin, insieme al presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Giuseppe Profiti e al direttore scientifico Bruno Dallapiccola.

«È un progetto che nasce dalle esigenze dei bambini e guarda al futuro – afferma Giuseppe Profiti, presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – consapevoli che solo la ricerca farà compiere nei prossimi anni passi in avanti all’assistenza sanitaria, impensabili fino a qualche tempo fa». 150 i ricercatori impiegati che si occuperanno di genetica e malattie rare, malattie multifattoriali e caratteri complessi, onco-ematologia, immunoterapia e farmacoterapia. La struttura ospita i laboratori diagnostici di genetica medica e citogenetica, diagnostica integrata oncoematologica e biobanche. Al suo interno, un’Officina Farmaceutica (Cell Factory) unica nel Centro-Sud Italia per dimensioni – oltre 1000 metri quadrati – e capacità di sviluppo, interamente dedicata alla produzione su larga scala di terapie avanzate. “Questo centro è la conferma che il Lazio è l’eccellenza della sanità italiana” ha dichiarato il governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

Il servizio di Simona Berterame

Altre videonews in Sanità:

VIDEO > Ospedale Bambino Gesù, il reparto di cardiochirurgia avrà 16 nuovi posti letto

VIDEO > Combattere lo scompenso cardiaco, (ri)conoscerlo per affrontarlo al meglio grazie all’associazione AISC

Giornata Europea per il trapianto degli organi, il Bambino Gesù si fa promotore

Print Friendly, PDF & Email
Share.