Siringhe nel cortile della scuola. Bimbo di 4 anni si punge mentre gioca

0

(MeridianaNotizie) Roma, 28 ottobre 2014 – Un bambino di quattro anni, mentre si trovava nel cortile della Scuola Ranocchio Scarabocchio in zona Roma 70, si è punto con una siringa. A denunciare l’episodio il coordinatore romano FI, Davide Bordoni e il consigliere al municipio VIII, Simone Foglio. Il bambino sta effettuando degli accertamenti clinici e sanitari. Nel giardino sono state trovate altre due siringhe ma non la siringa che ha punto il bimbo. “Il giardino dell’asilo – ha dichiarato il presidente del Municipio VIII Andrea Catarci – dove un bimbo si è punto con una siringa usata ha intorno delle strade, dove chiunque, scelleratamente, può buttare una siringa al di là della recinzione mettendo a rischio la salute dei piccoli ospiti della struttura. Detto questo però c’è da dire che occorre una maggiore manutenzione e cura che sicuramente avrebbe potuto evitare rischi di questo genere. Il governo ha annunciato risorse eccezionali per le scuole ma forse bisognerebbe iniziare proprio dalla manutenzione e dalla pulizia. Ogni giorno le scuole muoiono un pò di più. A Roma la manutenzione spetta alla Multiservizi. Io non voglio dire che è stata saltata qualche corsa ma evidentemente a regime la pulizia che la Multiservizi presta alla scuole non ha una cadenza tale da garantire una pulizia sufficiente. E’ qui che bisognerebbe intervenire, incrementando la manutenzione delle scuole comunali”.

“Appena saputo che un bambino si era punto con una siringa nel giardino di una scuola dell’infanzia statale dell’VIII Municipio, sono state immediatamente messe in azione tutte le misure necessarie al controllo e alla pulizia delle aree verdi dell’istituto – ha detto l’assessore capitolino alla Scuola Alessandra Cattoi – Squadre dell’Ama e della Multiservizi stanno operando in quest170948029-0eaf9fa4-91c2-4616-be79-14629238f3abe ore per garantire le condizioni di sicurezza delle bambine e dei bambini, mentre la Polizia Locale è impegnata nella ricostruzione della dinamica dell’accaduto. Dalle prime informazioni, si tratterebbe di un gesto di uno sconsiderato che ha lanciato alcune siringhe nel giardino della scuola senza curarsi della gravità delle conseguenze. Esprimo la mia piena vicinanza e solidarietà al bambino, che al momento sta effettuando accertamenti clinici, e alla sua famiglia”.

La Redazione

Altre videonews in Cronaca:

Teatro Eliseo: “Contro lo sfratto siamo pronti ad occupare”

Morricone scrive ai licenziati del Teatro dell’Opera: “Atto gravissimo, sono indignato”

VIDEO > Assobiomedica: basta con la logica del prezzo più basso per acquistare dispositivi medici

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.