“Buongiorno…squadra anticrimine”, 50 enne si spacciava per ispettore della polizia.

2

(MeridianaNotizie) Roma, 21 novembre 2014 – Nel pomeriggio di mercoledì scorso, nel corso di mirati servizi di vigilanza per la prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, gli agenti della Sottosezione di Roma Tiburtina, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di un 50enne. L’uomo, con uno pseudonimo, avvicinava prevalentemente donne e, spacciandosi quale appartenente alla Polizia di Stato, millantando conoscenze varie, si offriva di aiutarle per risolvere eventuali problematiche lavorative.

Nei giorni scorsi, l’uomo dopo aver avvicinato una donna nei pressi di un bar della stazione di Roma Tiburtina, si era presentato come Ispettore della Squadra Anticrimine e nella circostanza, le aveva esibito una placca di riconoscimento, facendo intravedere il calcio di una pistola nella cintola dei pantaloni. Approfittando delle confidenze fatte dalla sua interlocutrice riguardanti lo stato di disoccupazione del figlio, l’uomo immediatamente si è offerto di aiutarla nella risoluzione dei problemi, contattando fantomatici responsabili di ditte di spedizioni disposti ad assumere il giovane.arresto-polizia

Dopo qualche minuto, dopo aver raggiunto la stazione Termini, la donna, raggiunta telefonicamente dall’uomo al quale aveva lasciato il suo recapito, le faceva notare di essere alle sue spalle. Tale circostanza la spaventava ed intimoriva tanto che prima di allontanarsi, immortalava l’uomo in uno scatto fotografico fatto con il proprio telefono cellulare. La signora poi presentava la denuncia presso gli uffici di Polizia della Sottosezione di Roma Tiburtina, il cui personale, dopo un’attenta perlustrazione mercoledì mattina rintracciava l’uomo accompagnandolo in Ufficio.

Veniva effettuata una perquisizione domiciliare che permetteva di rinvenire presso l’abitazione dell’uomo una pistola giocattolo.Il falso poliziotto che è risultato avere vari precedenti di Polizia per reati analoghi, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di usurpazione di funzione pubblica, minacce aggravate, sostituzione di persona, molestia e disturbo alle persone. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare eventuali fatti analoghi in danno di altre ignare vittime.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

5mila euro per non pubblicare foto hot, baby stalker in manette

VIDEO > Rifiuti, manifestazione di Forza Italia: si cambi la tassa in tariffa

Blitz di Forza Nuova all’Infernetto: Italiano impiccato, Immigrato tutelato! Marino: razzismo e violenza disumani

Print Friendly, PDF & Email
Share.