Maltempo a Roma, strade chiuse e mobilità ridotta. Crolla il leccio simbolo dell’Alberone

0

50 gli interventi per allagamenti, circa una quindicina quelli per messa in sicurezza alberi e rimozione ramaglie.

(Meridiana Notizie) Roma, 7 novembre 2014 – Difficoltà alla circolazione e alla mobilità per il maltempo che sta imperversando sulla capitale. In particolare, la stazione “Repubblica” della linea A della metropolitana è rimasta chiusa per alcune ore. Risultano inoltre chiusi i sottopassi Tiburtina ed Euclide, la Panoramica in direzione piazzale Clodio, chiuso il sottopasso Collatina/Longoni. Rallentato il servizio della ferrovia Roma-Lido. Stando a quanto si legge sul profilo Twitter di Atac inoltre è chiusa via Viscogliosi a causa di danni da maltempo, il traffico è rallentato con code tra via Nomentana e via Salaria, causa caduta albero in via Tartufari la linea 704 non raggiunge il capolinea. Stando a Luceverde Roma, infine, via Cristoforo Colombo chiusura temporanea causa semafori non correttamente funzionanti a via del Canale della Lingua.alberone

In via Appia è crollato l’albero di leccio simbolo del quartiere alberone, un ramo ha colpito e ferito in maniera non grave una donna. Chiusa invece l’Appia Antica tra Porta San Sebastiano e l’Ardeatina per lo straripamento del fiume Almone. Alcuni esercizi commerciali sono allagati.

Nella notte sono continuati gli interventi coordinati dalla Protezione Civile di Roma Capitale sul territorio cittadino: 50 gli interventi per allagamenti, circa una quindicina quelli per messa in sicurezza alberi e rimozione ramaglie. La zona più colpita risulta quella di Corcolle, con diversi allagamenti stradali e alcuni in abitazioni, che però hanno interessato solo garage e piani seminterrati. Un grosso allagamento ha coinvolto le zone di Piazzale Ionio e Portuense, da Piazzale della Radio a Via Pacinotti, con interruzione della strada per diverse ore. Durante la notte è esondato il Fosse Lello Maddaleno, zona Salaria-Settebagni, dove l’intervento è stato effettuato in coordinamento con il CBTAR e si è disostruito il canale grazie all’utilizzo di un ragno meccanico. Sotto controllo le zone di Piana del Sole, Infernetto e Ostia, Prima Porta. Il Tevere e l’Aniene rimangono sotto stretta osservazione con livelli registrati alle ore 6 all’idrometro di Ripetta di 7,37 m – Fase di Attenzione. Già nella nottata, al raggiungimento dei 7 m, è stata predisposta la chiusura delle banchine nel tratto urbano. Per l’ Aniene, alle ore 6 all’idrometro di Ponte Mammolo si registravano 5,15 m. Solo nella notte sono stati almeno 200 gli operatori in campo, tra personale e volontari della Protezione Civile, tecnici del Servizio Giardini del Dipartimento Tutela Ambientale, del Dipartimento Lavori Pubblici (SIMU) e del personale della Polizia Locale di Roma Capitale”. Lo rende noto la Protezione Civile di Roma Capitale.

Altre videonews di Cronaca:

VIDEO > Rifornivano il mercato romano di droga, 14 arresti tra Italia e Spagna

VIDEO > Al setaccio piazze e giardini dell’Esquilino, chiusi 2 bar e sequestrati 600kg di pesce. 2 gli arresti per spaccio

VIDEO > Da Mastercard e Poste Italiane nuova piattaforma per micro-donazioni online al World Food Programme

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.