VIDEO > Blitz contro Cosa Nostra nel catanese, mani dei clan su trasporti e commercio carni. 23 arresti

2

(MeridianaNotizie) Roma, 20 Novembre 2014 – Erano infiltrati da anni nel settore dei trasporti e del commercio delle carni a Catania e Provincia. 23 persone, legate a Cosa Nostra, sono finite in manette nel corso di un’operazioneblitz ros a catania1 condotta dai Carabinieri del Ros. Sequestrati anche beni per 50 milioni di euro. L’inchiesta ha riguardato Cosa Nostra, infiltrata in vari settori tra cui i trasporto e il commercio delle carni. Secondo quando ricostruito, i fratelli Aiello insieme agli Ercolano, avevano stipulato una società riconducibile ad Amedeo Matacena con contratto di affitto di tre navi per il collegamento tra Sicilia e Calabria, la quale si interruppe improvvisamente recando danni per la Servizi Autostrade.

Ercolano ha collaborato con gli altri indagati tra cui, Francesco Caruso e Giuseppe Scuto. Affari anche nel commercio delle carni, dove si sarebbe infiltrata anche Cosa Nostra dove blitz ros a catania2.1Enzo Ercolano ha rivestito un ruolo significativo con l’occulta partecipazione di Enzo Aiello, e del fratello di quest’ultimo, Alfio. Imputati nel processo Iblis Raffaele Lombardo e Giovanni Cristaudo, affiliati mafiosi catanesi ed agrigentini che mantenevano i rapporti con Francesco Caruso e Giuseppe Scuto. Grazie all’operazione Caronte è stato colpito il patrimonio immobiliare dell’associazione mafiosa, comprendenti 31 imprese, 7 beni immobili e 4 autoveicoli, sia nelle provincie di Catania, Palermo, Messina, Napoli, Mantova e Torino.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Yatch ville e auto di lusso acquistate con i contributi Inps dei dipendenti, frode da 45 mln di euro

VIDEO > Nella nuova livrea sulle auto della Polizia di Stato spunta il tricolore

VIDEO > Arrestati a Trapani dai Carabinieri del ROS 16 affiliati del clan di Matteo Messina Denaro

Print Friendly, PDF & Email
Share.