VIDEO > Maxi operazione contro il contrabbando di sigarette, 11 arresti tra Italia e Germania

0

(MeridianaNotizie) Roma, 27 novembre 2014 – È stata smantellata dai militari della Guardia di finanza di Torino e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli del capoluogo piemontese, una delle più grosse organizzazioni contrabbandiere di sigarette presenti in Europa.L’operazione, condotta tra Italia e Germania, ha portato all’esecuzione di 11 ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP di Torino facenti parte, secondo l’accusa, di una vasta organizzazione transnazionale. Nel corso dell’operazione è stato sequestrato l’intero stabilimento di produzione, regolarmente autorizzato, delle sigarette destinate al contrabbando in Europa. Nei confronti di altre 6 persone è stato disposto l’arresto in Germania su ordine dell’Autorità Giudiziaria tedesca.contrabbando-sigarette3

In Italia le investigazioni sono iniziate del luglio del 2013 e hanno permesso di individuare un’articolata organizzazione delinquenziale che, assicurandosi l’approvvigionamento delle merci allo stabilimento italiano di produzione, le destinava ai mercati illegali di tutta Europa, attraverso una base operativa collocata in Germania, incaricata della commercializzazione delle sigarette di contrabbando. Il meccanismo di frode consisteva nel simulare cessioni all’esportazione di tabacchi lavorati a marchio Yesmoke, prodotti in Italia che invece, non abbandonavano mai il territorio dell’UE o ne uscivano temporaneamente per esservi in seguito reintrodotti illegalmente, in entrambi i casi, senza il pagamento delle imposte dovute.

Le sigarette indirizzate verso partner commerciali con sede in Stati extra UE ( principalmente Ucraina, Moldavia e Turchia), avevano come destinatarie società estere risultate inesistenti, operanti in settori diversi o prive di autorizzazione al commercio di tabacchi. La ricostruzione delle operazioni illecite realizzate dal sodalizio criminale ha portato alla luce un’evasione milionaria quantificata in 70 milioni di euro per l’accisa e oltre 20 milioni per l’IVA, imposte sottratte alle casse dell’Erario a partire dal 2011 sino al 2014.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > 100 presepi, a Piazza del Popolo inizia la magia del Natale

VIDEO > Caffè della Pace sfrattato dal Vaticano: proprietari e dipendenti si incatenano

VIDEO > Teatro Valle, occupato il foyer: chiediamo chiarezza sul futuro dello stabile

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.