VIDEO > Ripiantato l’Alberone, la richiesta dei cittadini: cambiamo nome alla fermata Furio Camillo

0

A lanciare l’idea del nuovo nome è stato Fulvio Pratesi: “Chiamiamola Alberone”.

(Meridiana Notizie) Roma, 21 novembre 2014 – Piazza dell’Alberone ha nuovamente il suo leccio. Dopo l’abbattimento dello storico simbolo del quartiere, lo scorso 7 novembre, a causa di un forte temporale, il caratteristico albero che dà il nome alla piazza su via Appia è stato sostituito da un altro esemplare. A inaugurare il novello “Alberone”, stamattina, una cerimonia alla presenza del sindaco di Roma, Ignazio Marino, gli assessori capitolini all’Ambiente e alla Scuola Estella Marino e Alessandra Cattoi e il presidente del Municipio VII, Susi Fantino. Insieme a loro due storici ambientalisti, Fulco Pratesi, presidente onorario del Wwf Italia, e Vittorio Emiliani, presidente del Comitato per la Bellezza, e un centinaio di residenti del quartiere.alberone_

Dal discorso di Fulvio Pratesi è stata lanciata l’idea, subito approvata dai cittadini, di sostituire il nome della fermata metro A Furio Camillo, con la dicitura “Alberone”. “Non ho e non ambisco ai poteri dittatoriali che aveva Furio Camillo, – ha affermato il presidente onorario del Wwf – però proporrò alla Giunta di cambiare, o magari di aggiungere, il nome ‘Alberone’ alla fermata della metro A ‘Furio Camillo'”. L’Alberone, ha spiegato, “è una caratteristica distintiva di questo quartiere”.

Durante l’inaugurazione sono stati premiati gli alunni della 2F della scuola Moscati, vincitori del concorso di idee per la creazione del logo del progetto “Dona un albero a Roma”. “È importantissima la cura del nostro verde, ma è anche molto importante che quest’albero sia una quercia che da millenni, dalla Roma repubblicana, è il simbolo della nostra città e delle aree archeologiche più celebri nel mondo – ha detto Marino – Sono orgoglioso di essere qua e della Seconda F che ha disegnato il bellissimo logo della campagna ‘Dona un albero'”

Il servizio si Diana Romersi

Altre videonews di Roma Capitale:

VIDEO > Sfrattato L’eliseo, all’orizzonte si affaccia la Gestione Barbareschi

VIDEO > Marino paga le multe ma non si dimette, applausi e fischi in aula Giulio Cesare

VIDEO > Il rammendo delle periferie, Ascanio Celestini: da Tor Sapienza emerge la comunità peggiore

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.