VIDEO > Urtisti e Ricordari a Roma, nel cuore di Trastevere la mostra dedicata ai peromanti

6

(MeridianaNotizie) Roma, 3 dicembre 2014 – Una storia lunga secoli quella degli urtisti che parte dall’antico ghetto ebraico. Proprio gli ebrei costretti a svolgere solo alcune attività economiche, sono i primi ad intraprendere il mestiere definito dei ricordari, o madonnari o peromanti (quelli che vanno pè Roma). Ai primi del Novecento un’autorizzazzione del Vicariato di Roma URTISTI-RICORDARI3permise loro di poter vendere i rosari ai pellegrini cattolici. Gli ebrei romani diventano cosi ufficialmente urtisti. La professione passa attraverso il fascismo, che conferisce loro una divisa, e l’occupazione nazista anche se divenuti, con le leggi razziale del 1938, abusivi. I peromanti vendono in questi periodo ai soldati tedeschi cartoline, sigarette di contrabbando, lucido da scarpe, lacci.URTISTI-RICORDARI2

Passano attraverso la guerra e si adeguano ai turisti americani e giapponesi in arrivo nella Capitale. Da mestiere per miserabili diventa una professione ambita. Una professione sempre sotto l’occhio del ciclone a causa delle poche licenze e della crisi economica. A rendere omaggio ai secoli di storia degli urtisti la mostra Urtisti e Ricordari a Roma, passato e presente di uno storico mestiere, che dal 3 al 7 dicembre sarà ospita al Museo di Roma in Trastevere e promossa da Roma Capitale, dalla sovrintendenza ai beni e attività culturali e dal centro di cultura ebraica di Roma. Per la prima volta dopo secoli di attività gli urtisti si racconteranno in una manifestazione culturale suggestiva ed affascinante.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Cultura

VIDEO > Porte aperte al cantiere Roma Termini, entro il 2019 1300 posti auto e 6mila mq di negozi

VIDEO > “Pranzo di Famiglia”, le tavole degli italiani negli scatti familiari in mostra nei mercati rionali

VIDEO > Archeologi e bibliotecari protestano davanti ai Musei Capitolini: “Non siamo a costo zero”

Print Friendly, PDF & Email
Share.