Operazione Medical Market, truffa ad assicurazioni ed INPS. Ucciso feto per denaro

0

(MeridianaNotizie) Cosenza, 22 gennaio 2015 – I militari della Guardia di Finanza di Cosenza, congiuntamente agli uomini del Distaccamento di Polizia Stradale di Rossano hanno smascherato un’associazione dedita a maxi truffe ai danni delle compagnie assicurative ed ai danni dell’I.N.P.S. perpetrate attraverso false documentazioni mediche. 7 i provvedimenti di custodia cautelare emessi in seguito alla complessa attività di indagine che ha coinvolto, complessivamente, 144 persone. Vari i capi di imputazione: dall’omicidio volontario al falso ideologico e materiale in atto pubblico, corruzione,  peculato, frode e truffa ai danni dello Stato. medical-market1

Per ottenere indebitamente gli indennizzi assicurativi, è stata accertata, inoltre, la premeditata soppressione di un nascituro, attuata con la compiacenza e la fattiva partecipazione di personale medico dell’ospedale di Corigliano Calabro. Una donna, infatti, in avanzato stato di gravidanza,  è stata indotta al parto prematuro in seguito ad un falso incidente stradale. Il  feto, nato vivo, è stato deliberatamente privato di ogni necessaria assistenza utile per la sopravvivenza, causando il decesso del neonato. Nel complesso, tra indebite indennità percepite e rimborsi assicurativi erogati sulla base di documentazione falsa si stima un danno economico di circa 2 milioni di euro.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.