VIDEO > AAA direttore dei musei cercasi, Franceschini lancia il bando internazionale. Colosseo e Fori esclusi

1

(MeridianaNotizie) Roma, 8 gennaio 2015 – Saranno la Galleria Borghese, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea e le Gallerie Nazionali d’Arte Antica i musei romani a finire nel bando internazionale per la direzione dei 20 musei italiani autonomi previsti dal decreto musei del 23 dicembre nel quadro della riforma del Mibact. Un concorso aperto a tutti, con una selezione pubblica tra persone di comprovata qualificazione professionale nel settore della gestione degli istituti della cultura e finalizzato alla valorizzazione del patrimonio culturale e artistico nazionale. È l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo presentata stamattina dal ministro Dario Franceschini nel corso di una conferenza stampa nella sede dell’Associazione della Stampa Estera in Italia di via dell’Umiltà. Nell’elenco tanti siti e spazi museali di rilievo nel panorama culturale italiano, dalla Galleria Borghese e quella Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea a Roma agli Uffizi a Firenze, passando per il Museo di Capodimonte e quello Archeologico Nazionale di Napoli, la Pinacoteca di Brera a Milano, le Gallerie dell’Accademia di Venezia e il Polo Reale di Torino. Invece non finiranno nella lista, fra gli altri, anche il circuito del Colosseo e del Foro Romano e il sito degli Scavi di Pompei, che resteranno sotto la gestione delle soprintendenze. Le scelte sulla direzione di questi ultimi spazi rimarrà sottoposta alla procedura ordinaria dell’interpello, che partirà oggi per i siti romani. direttore-musei-franceschini1

“Per chi vorrà candidarsi – ha detto Franceschini – è un’occasione che capita una volta nella vita, un’iniziativa importante a conclusione di un anno molto positivo per l’amministrazione dei musei, con tante iniziative importanti a partire da quelle tariffarie, l’introduzione delle prime domeniche del mese gratuite per compensare quella delle tariffe per gli over 65”. I musei statali sono oltre 400 su oltre 4000 siti complessivi sul territorio nazionale compresi quelli in gestione ai vari comuni e soprintendenze. A finire nell’elenco dei Venti, secondo il ministro, “le più importanti realtà museali italiani ma anche spazi minori in termini di pubblico ma contenenti patrimonio culturale e artistico la cui tutela è fondamentale”. La scadenza per la presentazione delle domande online sul sito del ministero dei Beni Culturali è fissata per il 15 febbraio, mentre l’intera procedura si concluderà il 15 maggio. A partire dal 1 giugno 2015, i 20 musei avranno i nuovi direttori. Oltre ai già citati, i musei inclusi nel bando saranno la Reggia di Caserta, la Galleria dell’Accademia di Firenze, la Galleria Estense di Modena, la Galleria Nazionale delle Marche di Urbino, la Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia, il Museo Nazionale del Bargello a Firenze, il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, il Parco Archeologico di Paestum, il Palazzo Ducale di Mantova e il Palazzo Reale di Genova.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.