VIDEO > Charlie Hebdo, piazza Farnese si riempie di fiaccole in solidarietà dei giornalisti morti

0

In piazza giornalisti, politici, sindacalisti, associazioni, Ong, semplici cittadini e anche esponenti dell’Islam moderato.

(Meridiana Notizie) Roma, 8 gennaio 2015 – Matite, fiaccole e volantini con su scritto  “Je suis Charlie Hebdo”, piazza Farnese si è gremita di uomini e donne che hanno voluto portare la loro solidarietà alle vittime colpite dall’attacco terroristico contro la redazione del giornale satirico Charlie Hebdo.charlie1

Davanti l’Ambasciata francese, giornalisti, politici, sindacalisti, associazioni, Ong e semplici cittadini si sono dati appuntamento per manifestare il proprio rifiuto nei confronti della violenza espressa contro la libertà di parola. A scendere in piazza anche esponenti della comunità mussulmana, che hanno invitato a non generalizzare. L’Islam moderato sia francese che italiano ha infatti già pubblicamente condannato i fatti di Parigi.

A promuovere l’iniziativa, dopo una prima mobilitazione spontanea già ieri, sono stati, la Federazione Nazionale Stampa Italiana e Articolo 21. Tra le adesioni quelle dei sindacati come la Fiom, la Filcams Cgil e la Uil nazionale, i partiti come Sel, Pd, FdI-An, le organizzazioni giovanili come l’Udu e la Rete degli studenti, il Circolo di cultura omossesuale Mario Mieli, Amnesty Italia, Legambiente, l’Ordine nazionale dei giornalisti, Se Non Ora Quando, Acli, Arci, European Alternatives, Libera informazione, Ossigeno, Associazione Stampa Romana, Ordine dei giornalisti del Lazio.

Anche i lavori della Camera sono stati sospesi un’ora per consentire ai deputati di partecipare alla manifestazione. La richiesta è arrivata dal capogruppo di Sel, Arturo Scotto, ed è stata condivisa anche da Fi con Rocco Palese. La presidente della Camera, Laura Boldrini, ha sospeso la seduta dalle 18 alle 19 e ha comunicato che alla ripresa i lavori andranno avanti fino alle 21.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.