50 sfumature di grigio, le opinioni di chi ha visto il film

0

La critica non ha accolto bene il film definito da molti noioso e tendente allo smeliato romanticismo stile Twilight.

(Meridiana Notizie) Roma, 13 febbraio 2015 – Sono le cinque del pomeriggio e fuori dal cinema Adriano di Roma escono le prime persone che hanno visto il tanto atteso film. “Cinquanta sfumature di grigio” è finalmente in tutte le sale italiane per la felicità di chi ha comprato i biglietti con mesi d’anticipo. Chi esce viene fermato e a caldo gli viene domandata 50 sfumature di grigioun’opinione sul film. I pareri sono i più disparati: c’è chi torna a casa soddisfatto, chi pensa sia meglio il libro e chi poche aspettative aveva e non è stato smentito.

Il primo bacio arriva dopo 25 minuti di film. L’ingresso nella red room, cioè il “campo da gioco” in cui si scatenano i piaceri forti del miliardario Christian Grey, dopo circa 45. Scelti dopo un casting travagliato, ci sono Jamie Dornan e Dakota Johnson a (s)vestire i panni del 27enne ricco e tormentato che dichiara subito «non faccio l’amore, ma sesso, estremo», e della ragazza naif inesperta sotto le lenzuola, ma presto indotta a diventare la sua schiava erotica.    La critica non ha accolto bene il film definito da molti noioso e tendente allo smeliato romanticismo stile Twilight.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.