M5s la denuncia di Frongia: “Al Vaticano più soldi del dovuto”

0

(Meridiana Notizie) Roma 4 aprile 2015 – 440 milioni di euro, forse 700 milioni, sono una stima provvisoria dei soldi erogati al Vaticano nell’arco del triennio 2012/2014. Si tratta di luoghi di culto, fondazioni, associazioni, istituzioni, esercizi commerciali e ricettivi direttamente o indirettamente riconducibili alla Chiesa cattolica a cui Roma Capitale, negli anni ha sostenuto attraverso ingenti finanziamenti.

“Ci sono dei servizi che noi dobbiamo erogare, come nei Patti Lateranensi, gratuitamente alla città del Vaticano” risponde Daniele Frongia, consigliere capitolino e presidente della commissione revisione della Spesa. “Nella commissione ci siamo invece occupati di costi extra, costi non dovuti che la collettività romana sostiene per il Vaticano, ma soprattutto per tutto quel mondo che vi gravita attorno.”frongia

Frongia non lascia spazio a dubbi e propone un esempio su un tema scottante: l’aumento dei fondi alle scuole private. “Facciamo un esempio concreto: abbiamo una strada, da una parte una parrocchia, dall’altra una scuola comunale. Alla parrocchia noi abbiamo pagato materiale informatico, il materiale didattico, il materiale ludico; nella scuola vicina chiedono ai genitori di portare il materiale informatico, il materiale didattico, giocattoli usati”.

L’indagine del consigliere capitolino ha trovato l’ostruzionismo di diversi organi territoriali. Eccetto i Municipi 2, 3, 8 e 14, e delle società partecipate, il silenzio delle istituzioni non ha permesso di fare stime precise. “Noi chiediamo maggiore trasparenza” dichiara il consigliere che annuncia: “vogliamo capire il criterio con cui sono state fatte queste assegnazioni”.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.