Editoria, Lazio ospite d’onore al Salone del libro di Torino

0

foto3(MeridianaNotizie) Roma, 13 maggio 2015 –  Dalla colazione con i classici della letteratura dell’infanzia agli “aperitivi reading” a base di libri ed eccellenze enogastronomiche del Lazio: sarà un calendario ricco di eventi, incentrati sul matrimonio tra libri e cibo, a scandire le giornate all’interno dello stand della Regione Lazio al Salone Internazionale del Libro di Torino, che si svolgerà dal 14 al 18 maggio.

La Regione, infatti, quest’anno sarà ospite della kermesse, mentre l’assessore regionale alla Cultura, Lidia Ravera ne sarà la madrina. Una partecipazione, quella della Regione al Salone del Libro di Torino, estremamente significativa, in quanto il Lazio accoglie il più alto numero di case editrici medio piccole in Italia. Per questo, in vista dell’evento, la Regione ha deciso di sostenere la presenza dei piccoli e medi editori del territorio (ne sono previsti circa 100 al Salone) attraverso il bando da 60mila euro dal titolo “Lazio Creativo – Interventi a sostegno dell’editoria laziale e dei giovani talenti letterari: incentivi alla partecipazione al Salone Internazionale del Libro di Torino 2015” – i cui esiti saranno disponibili a giorni. Il sostegno agli editori laziali e i processi di internazionalizzazione saranno oggetto di un incontro – a Torino venerdì 15 maggio alle 18.00 – intitolato “Import-export e diritti d’autore: la sfida dei piccoli e medi editori” e realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, insieme all’IBF(International Book Forum).

Sul tema dell’innovazione tecnologica e dei suoi effetti sull’editoria verterà, invece, l’incontro “New Book: i fondi europei per l’editoria digitale” di lunedì 18 maggio. Tutte le mattine, poi, nello stand del Lazio, si inizierà la giornata con le attività rivolte ai ragazzi. I bambini delle scuole elementari saranno invitati “A colazione con i grandi classici della letteratura per l’infanzia”, raccontati da Fabio Geda, Carlo Grande, Giulio Scarpati, Angela Finocchiaro e Serena Gaudino. Grazie alla collaborazione con ARSIAL, durante gli incontri, saranno distribuite merende a base di prodotti tipici regionali. Numerosi anche gli appuntamenti degli editori Laziali, che, nell’arco dei 5 giorni, organizzeranno gli incontri nel Salotto Lazio dello stand. Alle 19, invece, in chiusura di tutte le giornate, lo stand si trasformerà in un caffè letterario che ospiterà aperitivi reading a base di letteratura e prodotti enogastronomici offerti da ARSIAL: ogni giorno una scrittrice leggerà pagine dalle opere che sono state fondamentali per la sua formazione. Tutti gli incontri e gli aperitivi sono a ingresso libero. 

Servizio di Teresa Ciliberto

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.