Putin ad Expo, Renzi:al padiglione russo dobbiamo venire già mangiati?

0

(MeridianaNotizie) Roma, 10 giugno 2015 – Non ha resistito alle sue classiche battute di spirito il Premier Matteo Renzi nel corso dell’incontro con Vladimir Putin ad Expo 2015. Il presidente del Consiglio ha sottolineato la necessità che i due Paesi siano uniti nella lotta al terrore. Al centro del colloquio anche la questione Ucraina. Le sanzioni contro Mosca – ha detto Putin – hanno danneggiato” la collaborazione tra Italia e Russia e sono “un’ostacolo oggettivo” alle imprese italiane. “A causa delle sanzioni le imprese italiane non possono guadagnare 1 miliardo di euro da contratti già siglati”, ha aggiunto.

 “L’accordo di Minsk deve essere applicato in tutti i suoi aspetti di natura politica, militare umanitaria e sociale, ma non tutti sono stati attuati in pieno”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in conferenza stampa con il premier Matteo Renzi sulla crisi ucraina, sottolineando che “non ci sono altre soluzioni se non la pace”. “Abbiamo condiviso – ha confermato Renzi – il principio fondamentale che l’accordo di Minsk 2” sull’Ucraina “è la stella polare, la bussola, il punto di riferimento di tutti gli sforzi e credo che tutte le donne e gli uomini di buona volontà lavorino perché possa essere pienamente attuato”. putin-expo2 “E’ una verità oggettiva – ha proseguito Renzi – dire che noi abbiamo necessità che la Russia sia in prima fila con Ue e Usa per affrontare le minacce globali”. Così Matteo Renzi auspicando che “accettando e aderendo in modo integrale a Minsk 2 si possa togliere dal tavolo l’unico elemento di divergenza con la Russia mentre su altri dossier c’è profonda convergenza”.

Presidente russo, vanno eliminate – “Con Renzi abbiamo parlato del tema delle sanzioni che non possono essere un ostacolo reale. O si eliminano o si modificano per sostenere le aziende che vogliono collaborare con noi. E questo vale anche per i contratti firmati in campo militare e tecnologico”. Così il presidente russo Vladimir Putin dopo il bilaterale con Renzi all’Expo.

 “La relazione della Russia con il G7? Semplicemente non c’è nessuna relazione…”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in conferenza stampa con Renzi. “Quando ne facevamo parte partecipavamo, proponevamo un punto di vista alternativo, ma i nostri partner hanno deciso che non non ne avevano bisogno”, ha aggiunto.

Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.