Nuovi anticoagulanti e una Scuola di Formazione per rivoluzionare le terapie cardiovascolari

0

(Meridiana Notizie) Roma, 5 giugno 2015 – Si rivoluziona la farmacologia vascolare con l’arrivo di un nuovo anticoagulante orale. L’Apixaban sostituirà i farmaci tradizionali e le vecchie strategie terapeutiche, permettendo di migliorare la qualità di vita del paziente.

“Tanti anni di terapia anticoagulante sempre con lo stesso farmaco, siamo quindi di fronte alla più importante innovazione degli ultimi trenta anni – afferma il Professore Raffaele Landolfi, gemelli_Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche dell’Ospedale A. Gemelli – Sono farmaci che possono essere somministrati senza il bisogno di controlli di laboratorio e senza interazioni significative con il cibo”. “Questi nuovi farmaci possono essere usati in particolare nella prevenzione delle complicanze tromboliche della fibrillazione atriale e nel tromboembolismo” rivela il Professore Filippo Crea, Direttore del Dipartimento di Scienze Cardiovascolari dell’Ospedale A.Gemelli.

Tromboembolismo, fibrillazione atriale e i nuovi anticoagulanti saranno oggetto di una Scuola di Formazione promossa dalla Università Sapienza e Cattolica di Roma. L’obiettivo del corso, rivolto a oltre 1.000 cardiologi, medici di medicina generale, internisti e geriatri, sarà migliorare la conoscenza e l’appropriatezza delle strategie terapeutiche, che da circa due anni si sono evolute proprio grazie all’avvento dei farmaci.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.