Bambino muore cadendo dall’ascensore della metro di Roma: “Un errore umano”

0

(Meridiana Notizie) Roma, 9 luglio 2015 – Un bambino di 4 anni è morto cadendo dalla tromba dell’ascensore nella fermata di Furio Camillo della metro A di Roma. A quanto si apprende la madre e il piccolo avevano preso l’ascensore assieme ad altre persone per raggiungere la banchina della stazione quando l’elevatore è rimasto bloccato. Per farli uscire e tentare un trasbordo è stato affiancato un’altro ascensore, sembra che in quel momento, come riferito da alcuni soccorritori, un addetto abbia forzato con una chiave di sicurezza esterna una porta. Automaticamente si è aperta anche quella opposta ed il bambino sarebbe quindi caduto nel vuoto. La donna è in stato di shock e non vuole allontanarsi.

“È una tragedia e basta”, ha commentato l’assessore ai Trasporti Guido Improta, “c’è un bambino morto e una persona coinvolta. Un’idea ce la siamo fatta: è un errore umano ma aspettiamo chi è preposto a fare i rilievi. E’ stato un eccesso di generosità dell’agente di stazione che poi si è trasformato in una tragedia”. Il sindaco di Roma Ignazio Marino è ora sul posto. La stazione della metro è stata chiusa per qualche ora, oltre ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine ci sono decine di curiosi.

La redazione

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.