Furio Camillo, mazzi di fiori per il piccolo Marco. Chiarita la dinamica della tragedia

0

(Meridiana Notizie) Roma, 10 luglio 2015 – Dolore, lacrime e tantissimi fiori sono le reazioni all’indomani dell’incidente che ha visto morire un bambino di 4 anni, caduto nella tromba degli ascensori della metro A Furio Camilo.

La dinamica sembra essere finalmente chiara. L’ascensore in cui viaggiava il piccolo Marco e sua madre si blocca. I duefurio camillo_ chiedono aiuto e l’addetto Atac inizia le procedure di affiancamento dell’ascensore con un secondo, per trasbordare i passeggeri. Ma quando le porte laterali si aprono, il piccolo nel panico si divincola e scivola dalle mani della madre. Lo spazio di circa 50 centrimetri tra i due ascensori gli è fatale: Marco cade per circa 10 metri. Quando i vigili del fuoco l’hanno riportato in superficie per lui non c’era più nulla da fare. Inutili i soccorsi degli operatori del 118 che hanno tentato di rianimarlo.

Al momento sono stati indagati per omicidio colposo e concorso in omicidio, l’addetto Atac autore della procedura e due vigilantes che si trovavano sul posto.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.