Furti ai bancomat tra Roma e provincia, in manette la banda della “forchetta”

0

(MeridianaNotizie) Roma, 29 luglio 2015 – La Polizia di Stato ha eseguito 2 misure cautelari non detentive a carico di 2 cittadini rumeni e 4 perquisizioni personali e locali a carico dei 2 rumeni e di altri 2 italiani per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati, continuati, ai danni di sportelli bancomat di numerose banche e uffici postali di Roma e provincia.banda-forchetta2

Tale operazione scaturisce da mirati servizi di prevenzione e repressione del fenomeno c.d. cash trapping e di una lunga e articolata attività d’indagine da parte del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma che ha verificato il modus operandi dei soggetti. Veniva inserito, all’interno della bocchetta dello sportello bancomat che eroga le banconote, un manufatto metallico della lunghezza di circa 18 cm (c.d. “forchetta”, per la presenza di due “denti” su un’estremità) e congegnato in modo da “catturare” il denaro erogato dallo sportello. Una volta posizionata la “forchetta”, uno dei malfattori si allontanava, in attesa che un ignaro cliente effettuasse un prelievo di denaro contante utilizzando lo sportello manomesso. Nel momento in cui veniva richiesta l’effettuazione di un prelievo, infatti, le banconote venivano bloccate in uscita dalla “forchetta”, che ne impediva il ritiro. Dopo trenta secondi dall’erogazione del denaro senza che il cliente fosse riuscito a ritirarlo, l’ATM chiudeva automaticamente lo sportello.

A questo punto, appena l’utente si allontanava a mani vuote, uno dei malviventi, utilizzando una sorta di grimaldello (cacciavite, coltellino, forbici per unghie, etc.) rimuoveva dalla bocchetta la “forchetta”, impossessandosi delle banconote. Si tratta di una metodologia superata da nuove forme criminali, che vedono la Polizia Postale e delle Comunicazioni sempre più impegnata, sia sul fronte della prevenzione che sul fronte del contrasto, in una sfida tesa a mettere sempre più in sicurezza il cittadino da possibili attacchi dei criminali informatici. La Polizia di Stato consiglia agli utenti di prestare sempre la massima attenzione quando effettuano operazioni presso gli sportelli che erogano denaro.

Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.