Catania, fermati gli 8 scafisti per lo sbarco dei 362 migranti

0

foto2(MeridianaNotizie) Roma, 18 agosto 2015 – Fermati 8 scafisti con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per omicidio volontario plurimo, a seguito dello sbarco avvenuto  presso il porto di Catania lo scorso 17 agosto. Il barcone era salpato dalle coste libiche con a bordo 362 migranti provenienti dall’area sub-sahariana e mediorientale, dei quali 49 sono morti nella stiva del peschereccio affondato.

L’intervento di soccorso è stato operato da una nave della Marina Militare Italiana, intervenuta lo scorso 15 agosto, e che aveva trasferito successivamente i migranti e le salme a bordo del pattugliatore norvegese “Siem Pilot”, impegnato nel Mar Mediterraneo nell’ambito del dispositivo “Triton 2015”.

Tra questi 8 uno è risultato essere il comandante del barcone (Harboob Ayooub), mentre gli altri membri si occupavano della distribuzione dell’acqua, della disposizione dei migranti e, dato il gran numero di persone a bordo, del mantenimento dell’ordine. Ruolo che veniva esercitato con violenza mediante calci, pugni, utilizzo di bastoni e cinghie, soprattutto nei confronti di quei migranti che cercavano di risalire dalla stiva in cui erano ammassati.

La Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.