Punti verde qualità, Roma recupera 11 strutture. Sabella: “Grande iniziativa, pessima realizzazione”

0

(MeridianaNotizie) Roma, 3 agosto 2015 – Roma Capitale rientra in possesso, a partire da oggi con Torraccia (domani San Basilio-Nomentano), di 11 Punti Verde Qualità dove, a causa del mancato pagamento delle rate dei mutui, sono decadute le convenzioni rilasciate ai concessionari e i nuovi gestori verranno individuati tramite bandi pubblici. E’ quanto prevede la memoria di Giunta approvata venerdì 31 luglio (a firma degli assessori Alessandra Cattoi, Alfonso Sabella, Estella Marino, Giovanna Marinelli e dall’ex assessore Paolo Masini) con cui si stabilisce che il dipartimento Patrimonio, con l’ausilio della polizia locale, rientri in possesso dei Punti Verde. Eventuali occupanti abusivi verranno sgomberati e Risorse per Roma garantirà il personale necessario a presidiare le strutture fino all’individuazione di un nuovo gestore.punti-verde1

Inoltre, gli asili presenti in alcuni Punti Verde verranno presi in carico dal Campidoglio e assorbiti nella rete delle strutture comunali. Le strutture sono: Tiburtino Sud, Torraccia, Parco Feronia, San Basilio-Nomentano, Ponte di Nona, Parco Spinaceto, Spinaceto Sud, Parco della Madonnetta, Oletta, Olgiata, Prati della Bufalotta. A presentare il provvedimento in Campidoglio il sindaco di Roma, Ignazio Marino, l’assessore alla Legalità e alla Trasparenza, Alfonso Sabella, e al presidente del IV Municipio, Emiliano Sciascia. La memoria prevede, inoltre, avvalendosi del nuovo regolamento degli impianti sportivi del Campidoglio, potranno anche essere effettuati affidamenti diretti a organismi senza fini di lucro (come Coni, Federazioni sportive, onlus, gruppi sportivi delle forze armate e associazioni sportive dilettantesche in possesso di esperienza nella gestione di centri sportivi di grandi dimensioni).

Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.