Tsipras si dimette, la Grecia di nuovo alle urne a settembre

0

(Meridiana Notizie) Atene, 25 agosto. Il premier greco Alexis Tsipras ha rassegnato le dimissioni da capo del governo prospettando così alla Grecia nuove elezioni, che si terranno presumibilmente il 20 settembre, come rivelano diversi mezzi di informazioni greci (http://www.amna.gr/english/articleview.php?id=11035). Il capo del governo ellenico ha ammesso errori e omissioni ma ha altresì rivendicato di aver raggiunto con Bruxelles “il miglior accordo possibile per la Grecia” e che ora la decisione su chi dovrà continuare le riforme e la negoziazione del debito spetta al popolo sovrano.

Tsipras ha inoltre dichiarato di avere “la coscienza a posto” e che il mandato popolare ricevuto il 25 gennaio ha “raggiungo i suoi limiti”. Nel discorso televisivo alla nazione ha quindi fatto richiesta di un nuovo mandato elettorale: “Vogliamo un forte mandato, un governo stabile che si impegni a fare delle riforme per una Grecia solidale, libera e democratica” (http://greece.greekreporter.com/2015/08/20/greek-government-resigns-pm-tsipras-calls-snap-elections- asking-for-a-fresh-peoples-mandate/).

Durante il suo discorso il premier ha criticato la componente di sinistra radicale del suo partito Syriza, capeggiata dall’ex ministro dell’Energia Panagiotis Lafazanis, accusandola di voler fare diventare minoranza la prima maggioranza di governo di sinistra del paese. Come riporta il quotidiano greco “Ekathimerini”, la corrente minoritaria “Piattaforma di sinistra” sembra quindi che stia per dare vita a una nuova formazione politica e a un nuovo gruppo parlamentare (“Unità Popolare”) che rappresenterebbe, con 25 deputati, la terza forza politica nel parlamento ellenico (http://www.ekathimerini.com/200833/article/ekathimerini/news/syriza-rebels-clash- with-govt-as-parties-prepare-to-draft-candidate-lists).

Dall’Unione Europea intanto nessuna sorpresa per le dimissioni da capo del governo del leader di Syriza e per le future nuove elezioni politiche in Grecia, ha rivelato la portavoce della Commissione Ue Annika Breidthardt menzionando le numerose conversazioni telefoniche avvenute tra Tsipras e il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker.

Patrizio Marrone

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.