Crisi siriana, Russia sempre più a sostegno della Siria nella lotta contro l’Isis

0

(Meridiana Notizie) Roma, 10 settembre 2015 – La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zacharova, ha confermato l’intervento militare sempre più consistente della Russia a fianco della Siria, guidata dal presidente Assad, nella guerra contro lo Stato Islamico e le altre formazioni anti-governative di stampo terrorista.

Come riportato dal sito del ministero degli esteri russo, la Zacharova, ricordando anche la presenza della base navale russa nel porto siriano di Tartus, ha dichiarato: “La Russia non ha mai fatto mistero della cooperazione tecnico-militare con il governo siriano. Abbiamo da lungo tempo fornito armi ed equipaggiamento militare alla Siria. Lo stiamo facendo legalmente in base a precedenti contratti e in completa consonanza con la legge internazionale” (http://www.mid.ru/foreign_policy/news/- /asset_publisher/cKNonkJE02Bw/content/id/1739503 ).

Anche lo stesso ministro degli esteri russo Sergej Lavrov, come rivela l’agenzia di stampa TASS, ha confermato l’assistenza sia umanitaria che militare di Mosca al governo siriano, aggiungendo che la Russia continuerà senz’altro a fornirla in caso di ulteriori richieste di aiuti da parte di Damasco (http://tass.ru/en/politics/820202). “Il personale militare russo è presente in Siria da tanti anni e tale presenza è legata alla mancanza di armi da parte dell’esercito siriano che deve affrontare la guerra contro i terroristi, in particolare lo Stato Islamico e altri gruppi estremisti”, ha affermato il ministro Lavrov.

L’azione russa di sostegno alla Siria ha trovato l’immediata collaborazione dell’Iran, che ha messo a disposizione dei velivoli russi il suo spazio aereo, che invece a quanto pare è stato al momento negato da Bulgaria e Grecia, quest’ultima pressata dagli Stati Uniti.

Patrizio Marrone

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.