Operazione Autunno 2015, sequestrati 400kg di pane e prodotti da forno

0

(MeridianaNotizie) Roma, 5 ottobre 2015 – 883 ispezioni a panifici ed esercizi di produzione e vendita di farinacei che hanno portato alla luce il 44% di irregolarità. E’ partita in questi giorni l’operazione “Autunno 2015” disposta dal Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin, e che con la collaborazione dei Carabinieri dei NAS e delle Stazioni dell’Arma hanno eseguito, in ambito nazionale, ispezioni presso panifici e laboratori di panificazione volte a verificare il rispetto delle condizioni igienico-sanitarie per la preparazione, somministrazione e vendita del pane e prodotti affini. Le violazioni più ricorrenti hanno riguardato: le carenze igienico-strutturali; l’assenza dell’autorizzazione sanitaria necessaria per l’esercizio dell’attività di panificazione; l’omessa attuazione del piano di autocontrollo; la mancata predisposizione di un sistema di rintracciabilità dei prodotti; l’irregolarità dell’etichettatura e le inosservanze della specifica normativa di settore. Sono stati inoltre riscontrati illeciti di natura penale, quali la detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione e frodi in commercio.carabinieri-nas1

In provincia di Lecce, in un panificio, sono state rilevate precarie condizioni igienico strutturali e contaminazione di materie prime ed attrezzature per la presenza massiva di insetti e roditori. E ancora i Nas di Bologna hanno rinvenuto in un panificio, alimenti (salumi, latticini, confetture, sfarinati, frutta secca, cioccolato, sciroppi, miele, ecc…) con termini minimi di conservazione e date di scadenza superati anche da qualche anno, privi di etichettatura e di documentazione attestante la rintracciabilità nonché, in parte, posizionate sul pavimento ove hanno subito la contaminazione da parte di agenti esterni.

A Torino sono stati rinvenuti impasti per pane, pizze e panettoni, indebitamente congelati, invasi da brina e conservati in sacchetti di plastica privi delle indicazioni sulla natura del prodotto e della data di congelamento. Complessivamente i Carabinieri dei NAS, nel corso della specifica attività di controllo, hanno sequestrato circa 40.400 kg di alimenti vari, pane, prodotti da forno e farine, procedendo alla chiusura di 41 strutture tra panifici, depositi alimentari ed esercizi di vendita, per un valore complessivo di €104.000.000,00 circa.

Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.