Sicurezza: Salvini, Meloni e Gasparri in piazza Montecitorio con le Forze dell’ordine

0

(Meridiana Notizie) Roma, 15 ottobre 2015 – Uniti contro i tagli annunciati dal Governo, le Forze dell’ordine hanno manifestato sotto Palazzo Montecitorio a Roma. Polizia, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Corpo Forestale si sono uniti in sit per dire no al blocco dei contratti e all’accorpamento e militarizzazione della Forestale.

Una bara ha attraversato la pizza a simboleggiare la morte delle forze di sicurezza abbandonate dallo Stato. Centinaia di bandiere si sono sollevate, mentre i lavoratori hanno intonato slogan contro il premier Renzi e il Ministro dell’Intpoliziaerno Angelino Alfano, quest’ultimo ritenuto il maggiore colpevole della manovra.  La manifestazione, indetta dai sindacati Sap, Coisp e Consap (Polizia), Sappe (Polizia penitenziaria), Sapaf e Ugl (Forestale), Conapo (Vigili del fuoco), i quali hanno contestano la mancata convocazione, in vista della manovra, dei sindacati del comparto sicurezza.

Sul palco è salita tutta la destra in sostegno dei lavoratori della sicurezza. Da Matteo Salvini a Daniela Santachè, Giorgia Meloni, Maurizio Gasparri e Roberto Formigoni: tutta la destra italiana ha portato parole di solidarietà alla piazza. Durante i brevi comizi si sono confrontati i compensi delle forze dell’ordine con i soldi stanziati per l’immigrazione, mentre Gasparri ha ricordato la situazione dei Marò.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.