Siria, aerei da guerra russi e americani mai così vicini

0

(MeridianaNotizie) Roma, 8 ottobre 2015 – Stando a quanto riportato dal noto network televisivo americano CBS, un tenente generale della flotta aerea statunitense ha rivelato che degli aerei da guerra americani pochi giorni fa si sono trovati ad una distanza decisamente ravvicinata con dei caccia russi nei cieli siriani (http://www.cbsnews.com/news/russian-aircraft-makes-close-contact-with-u-s-war-planes-over-syria/). I jet dei due paesi, ancora in disaccordo sulla questione siriana, avrebbero sorvolato lo spazio aereo siriano a circa trenta chilometri di distanza, mai così vicini prima di allora.

Da quando la Camera Alta del Parlamento della Federazione Russa, lo scorso 30 settembre 2015, su richiesta della Siria ha votato in favore dell’utilizzo dell’aviazione all’interno dello spazio aereo siriano, le tensioni e i contrasti tra Mosca e Washington non si sono ancora risolti, nonostante gli attuali tentativi di trovare un accordo di collaborazione per quanto riguarda le operazioni militari contro l’Isis, al fine di evitare incidenti nei cieli siriani.

Anche la Nato infatti, attraverso le parole del suo segretario generale Jens Stoltenberg, ha espresso preoccupazione per ciò che sta facendo la Russia a sostegno dell’esercito siriano nella guerra contro l’Isis e le altre organizzazioni terroristiche di stampo islamista intente a rovesciare con violenza il governo siriano; la reazione è giunta in particolare dopo che degli aerei russi avrebbero invaso lo spazio aereo della Turchia, paese che come è noto fa parte della suddetta organizzazione. “Le azioni della Russia non contribuiscono alla sicurezza e alla stabilità della regione. La Russia deve rispettare lo spazio aereo della Nato ed evitare di creare tensioni con l’Alleanza”, ha dichiarato Stoltenberg (http://www.cbsnews.com/news/nato-turkey-russian-air-force-incursion-volunteers-syria-ground-war/).

Patrizio Marrone

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.