Adozioni internazionali, la Fabbrica della Pace e Locman lanciano l’ orologio della Pace

0

(MeridiaNotizie) Roma, 18 novembre 2015 – E’ una storia a lieto fine quella di Antonia, profuga arrivata in Italia e costretta a prostituirsi fino all’incontro con la fondazione La fabbrica della Pace che le ha donato un nuovo futuro. Nel corso della serata evento tenutasi alla Casa dell’Aviatore infatti, la fondazione ha presentato il progetto di adozione e inserimento nel mondo del lavoro della giovane donna, madre di due bimbe.locman-fabbricapsace2

La serata è stata occasione per illustrare anche il dono simbolo del progetto legato alle adozioni: “L’orologio della Pace”. L’orologio è stato donato a Papa Francesco lo scorso 4 novembre, nel corso dell’udienza generale in Piazza San Pietro, da una delegazione della Fabbrica della Pace . L’orologio della Pace è stato realizzato da LOCMAN Italy , la nota casa di orologi con sede all’ Isola d’ Elba, partner della Fondazione La Fabbrica della Pace. Grazie a questa collaborazione, parte del ricavato derivato dalla vendita degli orologi sarà devoluto alla fondazione. La scelta dell’orologio quale segno della vita che scorre non è casuale, di fatti i primi ad avere la necessità di questa inestimabile ricchezza, il tempo, sono i profughi che ogni giorno lottano per la sopravvivenza, per l’accettazione e per il diritto all’inserimento in una società che gli permetta di vivere nel tempo che scorre. A prendere parte alla serata, condotta da Pippo Baudo, anche due relatori d’eccellenza come Padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede e Betty Williams, premio Nobel per la Pace 1976

Cristina Pantaleoni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.